Istat: fiducia dei consumatori ancora in calo ad agosto

Bonus di 80 euro o meno proprio da maggio in poi i consumatori hanno progressivamente limato il loro ottimismo. Codacons: "autunno nero".

L'indice del clima di fiducia dei consumatori cala ancora ad agosto per il terzo mese consecutivo, per attestarsi a quota 101,9 dai 104,4 del mese precedente. Lo comunica oggi l'Istat che spiega come il peggioramento sia relativo a tutte le diverse componenti e in linea con le diminuzioni registrate a giugno e a luglio.

A peggiorare è soprattutto la componente economica sulla situazione del Paese, calata a 107,6 da 114,2, mentre quella riferita al quadro personale scende a 100,1 da 101,2. Diminuiscono anche gli indici riferiti al clima corrente e futuro, rispettivamente a 101,5 da 104,0 e a 103,4 da 106,2.

Bonus di 80 euro o meno proprio da maggio in poi - da quando 11 mln di italiani hanno trovato il credito d'imposta in busta paga - i consumatori hanno progressivamente limato il loro ottimismo, dopo i rialzi dell'indice registrati a marzo, aprile e maggio.

Il dato di luglio poi ha accelerato la discesa (-2,5 punti), portando la situazione indietro di quasi 6 mesi, l'ultimo valore più basso risale infatti a marzo 2014 (101,8).

Per il Codacons il nuovo calo della fiducia dei consumatori:

''fa temere un autunno nero sul fronte dei consumi degli italiani. L'indice sulla fiducia dei consumatori e' fortemente indicativo della propensione all'acquisto delle famiglie. Se non c'è fiducia i cittadini saranno portati a rimandare gli acquisti a tempi migliori e a ridurre all'indispensabile i propri consumi. Per tale motivo, alla luce dei dati Istat, prevediamo un autunno nero sul fronte delle vendite e dei consumi, con una ulteriore riduzione che danneggerà fortemente il commercio già messo a dura prova dai tagli operati dalle famiglie italiane"

commenta il presidente dell'associazione Carlo Rienzi.

Fiducia-consumatori-agosto

  • shares
  • +1
  • Mail