Fabbisogno statale in miglioramento: ad agosto cala a 7,5 mld

In otto mesi fabbisogno in calo di 10,6 miliardi.

Ad agosto 2014 il fabbisogno del settore statale si è attestato a circa 7,5 miliardi, in miglioramento rispetto ai 9,4 miliardi di agosto 2013 (-1,9 mld). Nel periodo gennaio-agosto di quest'anno il fabbisogno è risultato pari a circa 50,4 miliardi, migliorando di oltre 10,6 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2013.

Secondo quanto comunicato dal Tesoro nella serata di ieri il miglioramento su base tendenziale del fabbisogno di agosto, rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, è imputabile ai minori pagamenti dal bilancio dello Stato, tra cui quelli per gli interessi sul debito pubblico, con i titoli di Stato italiani al riparo dalla speculazione e che stanno registrando rendimenti in ribasso sia sulla scadenza breve che medio-lunga.

Risultano invece sostanzialmente invariati gli incassi fiscali, spiegano i tecnici del Ministero dell'economia e delle finanze. Una buona notizia per i conti pubblici che sarà considerata della Nota di aggiornamento al Def (Documento di economia e finanza) che il governo porterà in parlamento l'uno ottobre.

Il fabbisogno del settore statale è pari alla quantità di risorse necessarie alla copertura del bilancio ed è dato dalla differenza negativa fra entrate e uscite al netto dei costi per gli interessi.

Piazzale Ministero finanze

  • shares
  • +1
  • Mail