Benzina e diesel: prezzi in salita, previsto weekend di rincari


Prezzi della benzina in aumento rileva Quotidiano Energia. Il via l’aveva dato ieri Tamoil facendo salire il prezzo della "verde" di un centesimo al litro. Oggi si sono adeguate Eni, un centesimo in più al litro sulla benzina (come sul gpl) e Shell che, invece, ha invece aumentato il prezzo del gasolio, sempre di un centesimo.

Si prevede insomma un weekend all’insegna dei rincari, con i rialzi dei prezzi raccomandati praticati non solo dalle compagnie tradizionali ma anche della pompe no-logo che stanno aumentando i prezzi di benzina e diesel.

Il prezzo punta della verde ritorna così a 1,968 euro al litro, quello del gasolio a 1,833 euro al litro, il gpl si ferma a 0,870. Le medie nazionali fanno registrare 1,903 euro al litro per la benzina, 1,799 euro al litro per il diesel e 836 centesimi di euro al litro per il gpl.

A livello Paese, secondo il servizio check-up prezzi di QE, oggi il prezzo medio praticato della benzina in modalità servito va oggi dall'1,890 euro al litro di Eni e Shell all'1,903 di Tamoil, mentre i distributori no-logo arrivano a 1,789 euro al litro.

Il diesel va dall'1,792 euro al litro di Esso all'1,799 euro al litro di Tamoil con i no-logo fermi a 1,696. Il gpl oscilla tra gli 819 centesimi di euro al litro di Esso e gli 836 centesimi di TotalErg, no-logo a 802 centesimi per litro.

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail