Per Montezemolo che lascia la Ferrari liquidazione da 27 milioni

Nota di Fiat: il presidente uscente del cavallino rampante percepirà l'indennità di fine mandato attribuitagli fin dal 2003 e pari a cinque volte la componente fissa della remunerazione annua di 2.742.000 euro.

A Luca Cordero di Montezemolo, fresco di siluramento alla presidenza della Ferrari, e in predicato di assumere la stessa carica in Alitalia, il Cavallino rampante darà una liquidazione di quasi 27 milioni di euro.

Il presidente uscente della Ferrari, che ha lasciato la carica dopo il j'accuse dell'ad di Fiat Sergio Marchionne su una Ferrari a secco i risultati da sei anni, percepirà:

"l'indennità l'indennità di fine mandato attribuitagli sin dal 2003 e già descritta nella Relazione sulla Remunerazione pubblicata dalla società (pari a cinque volte la componente fissa della remunerazione annua di Euro 2.742.000 e quindi in totale ad 13.710.000 euro, pagabile nell'arco di vent'anni).

Inoltre:

"a fronte anche dell'impegno dell'avv. Montezemolo di non svolgere attività in concorrenza con il Gruppo Fiat sino al marzo 2017, sarà corrisposta la componente fissa e variabile della remunerazione dovuta sino a tale momento, che corrisponde alla originaria scadenza del mandato in Ferrari, complessivamente pari a 13, 2 mln da erogare entro il 31 gennaio 2015. Montezemolo conserverà in via temporanea il diritto di acquistare prodotti del Gruppo Fiat con alcune facilitazioni nonché di usufruire di taluni servizi attinenti la sicurezza''.

Si tratta dunque di una buonuscita che di preciso è pari a 26,96 milioni di euro, metà della quale spetta a Montezemolo come indennità di fine mandato, pagabile in 20 anni, l'altra metà invece gli viene riconosciuta come compenso per non svolgere attività in concorrenza con il Lingotto fino a marzo 2017 e questa parte sarà percepita come dice la nota di Fiat, proprietaria della Ferrari, entro il 31 gennaio prossimo.

In 23 anni di presidenza Ferrari Montezemolo ha vinto 14 titoli mondiali e 118 Gran premi, cui vanno aggiunti i 5 titoli mondiali vinti quando era direttore sportivo, a partire dal 1974. Come ricorda il Corriere dello Sport il presidente uscente è ad oggi il manager di F1 più vincente di sempre, senza contare che il marchio Ferrari ha chiuso il 2013 con un fatturato record.

Fiat

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail