Maltempo, Coldiretti: danni all'agricoltura toscana per 200 milioni

Il primo monitoraggio eseguito dalla Coldiretti sugli effetti del maltempo sul patrimonio agroalimentare e paesaggistico della regione.

L'ultima violenta ondata di maltempo che nelle ultime ore ha flagellato la Toscana distruggendo capannoni, scoperchiato tetti, piegando viti e olivi oltre a colpire i campi coltivati a ortaggi e fiori fa salire il bilancio dei danni per l'agricoltura della regione fino a 200 milioni di euro dall'inizio dell'anno.

Così secondo il primo monitoraggio eseguito dalla Coldiretti sugli effetti del maltempo che con bombe d'acqua, trombe d'aria e grandine ha colpito il patrimonio agroalimentare e paesaggistico toscano.

Sulle strutture rurali, sulle abitazioni e sulle macchine agricole gli effetti delle grandinate sono stati devastanti perché si è abbattuta è caduta con violenza e ha "mitragliato" tetti, muretti, spaccato vetri e "linciato" il verde".

Pesanti i danni alle coltivazioni nell'empolese Valdelsa, nella zona di produzione del Chianti, specie nei comuni di Vinci e Fucecchio, dove c'è la vendemmia con i produttori che però non riusciranno a terminare la raccolta. Non va meglio nella Versilia orticola, tra Massarosa e Vecchiano, con la sparizione interi ettari di ortaggi.

Coldiretti segnala anche di capannoni completamente scoperchiati nella zona di Lazzeretto, a Cerreto Guidi, con la grandine che ha piegato persino i sostegni in ferro delle viti distruggendo in pratica un anno di lavoro. Danni ingenti anche nel Carmignano, anche qui per parecchie aziende il maltempo ha annientato il raccolto di 12 mesi, per molti agricoltori sarà difficilissimo rialzare la testa, spiega l'associazione.

Coldiretti dopo essersi impegnata nel monitoraggio dei danni ha fatto sapere che sarà attiva anche nell'assistenza agli agricoltori.

Coldiretti Made in Italy

  • shares
  • +1
  • Mail