F24 telematico obbligatorio per i pagamenti sopra i mille euro

Chi deve effettuare pagamenti superiori ai mille euro o utilizza crediti d'imposta in compensazione deve obbligatoriamente pagare per via telematica.

Chi in questi giorni è alle prese con i pagamenti delle tasse tramite modello F24 si sarà accorto delle novità apportate dall'Art. 11 del decreto legge n° 66/2014 convertito nella Legge 89/2014 del governo Renzi: chi deve effettuare pagamenti superiori al mille euro deve obbligatoriamente pagare per via telematica attraverso l'apposito servizio dell'Agenzia delle Entrate o attraverso gli intermediari convenzionati, non può più procedere da solo presentandosi allo sportello con l'F24 cartaceo. Lo stesso vale per chi deve effettuare versamenti con compensazione che portino il saldo della delega a zero o portino saldo positivo.

Nei casi sopracitati, dunque, occorre munirsi di pazienza e connettersi al servizio telematico dell'Agenzia delle Entrate, ossia i servizi Fisconline o Entratel (da questo link).

ma attenzione, perché per poterlo fare occorre essere minuti di un PIN. Se non volete procedere da soli potete comunque potete rivolgervi ai soggetti abilitati come i CAF o i commercialisti. Potete sfruttare anche i servizi di homebanking delle Poste, di Equitalia o delle banche.

Queste regole valgono per chi non ha la Partita Iva, chi ne è titolare è obbligato a usare i sistemi telematici per qualsiasi importo da pagare e indipendentemente dalla presenza o meno di una compensazione. Ricordiamo che si tratta di soggetti che devono utilizzare un credito IVA per importi superiori a 5mila euro all'anno.

Il modello F24 cartaceo, invece, si può usare ancora se non si è titolari di Partita Iva e si debba pagare un importo inferiore ai mille euro e senza l'utilizzo di crediti in compensazione. Ci sono poi dei casi particolari in cui il modello cartaceo si può ancora usare anche per pagamenti oltre i mille euro e cioè quando si è in possesso di F24 precompilati dall'ente impositore, ma a condizione che non siano riportati crediti in compensazione, oppure quando ci sono versamenti rateali in corso (di tasse, contributi ecc.) e quando si utilizzano crediti di imposta fruibili in compensazione esclusivamente presso gli agenti della riscossione.

Chi non può avere un conto corrente, se deve pagare importi oltre i mille euro deve rivolgersi a un intermediario abilitato che permetta pagamenti con sistemi diversi di conto corrente e se ci sono crediti in compensazione si possono usare i servizi dell'Agenzia delle Entrate con un modello F24 a saldo zero e poi pagare il debito residuo con F24 cartaceo.

La soglia di mille euro è relativa a una sola delega F24, dunque se si deve pagare più di una imposta che separatamente siano di un importo inferiore ai mille euro, si può usare l'F24 cartaceo usando due deleghe separate o, quando è possibile, i bottini postali.

Modello F24 telematico online

  • shares
  • +1
  • Mail