Bonus di 80 euro per figlio

Renzi a Domenica Live promette 80 euro al mese a tutte le neo mamme per i primi 3 anni di vita dei figli. A fine trasmissione per il premier "carmelitasmack" con Barbara D'Urso e selfie con il pubblico.

L'annuncio a sorpresa non arriva da Palazzo Chigi ma dal salotto televisivo di Domenica Live, su Canale 5. Ospite di Barbara D'Urso nella puntata di ieri il premier Matteo Renzi spiega che dal primo gennaio del 2015:

daremo gli 80 euro non solo a chi prende meno di 1500 euro al mese ma anche a tutte le mamme che fanno un figlio per i primi tre anni. Si tratta di mezzo miliardo destinato alle famiglie.

Il presidente del Consiglio dunque promette con l'anno nuovo il bonus di 80 euro anche alle neo mamme, ma solo per 36 mesi. Non è chiaro se le donne che già percepiscono il bonus Irpef perché rientranti nei 10 mln di lavoratori dipendenti beneficiari della misura (per redditi complessivi compresi tra 24 e 26 mila euro) prenderebbero altre 80 euro se diventassero madri (quindi cumulabili per 3 anni al primo bonus).

Renzi era partito dalla critiche alla legge di Stabilità appena varata dal governo:

Sono arrabbiati un po' tutti: regioni, sindacati, magistrati... io non ho la verità in tasca. Noi siamo al governo da 8 mesi e o tutti facciamo uno sforzo insieme restituendo i soldi ai cittadini o non c'è futuro. Le Regioni sono arrabbiate? Gli passerà.

Alle regioni magari passerà pure, ma saranno i contribuenti a sobbarcarsi il probabilissimo aumento delle tasse locali per far fronte alle minori risorse.

E ancora:

Siccome per vent'anni hanno sempre pagato le famiglie, ora se iniziamo a fare un po' di tagli ai ministeri e alle Regioni, non è che si possono lamentare. Per la prima volta dopo anni la legge di stabilità del 2015 prevede 18 miliardi di tasse in meno, sono tanti soldi. Abbiamo capito che l'Italia non può continuare di chiedere sempre ai soliti di pagare

ha aggiunto Renzi che poi sull'anticipo del Tfr in busta paga, che dovrebbe contribuire a rilanciare i consumi secondo il governo, precisa:

è una soluzione molto saggia: abbiamo trovato strumenti per dire chi lo vuole dal 1 gennaio in busta paga potrà chiederli ad azienda

Al contempo:

le banche daranno un aiuto alle aziende. Lasceremo al cittadino la libertà di fare come gli pare, il Tfr è una possibilità.

A fine trasmissione per il premier un carmelitasmack con Barbara D'Urso (foto) e selfie con il pubblico.

Schermata 10-2456951 alle 09.51.18

  • shares
  • +1
  • Mail