Ritalia: il contro-sito per il turismo in Italia

Logo portale Italia Scoppia la vena tecnologica del Governo che promuove tradizioni e cultura dello Stivale a suon di siti e portali aggiornatissimi e costosissimi per i vari comparti, dal turismo al settore immobiliare. Dopo i quarantacinque milioni di euro spesi per il sito www.italia.it e i 25 milioni accantonati per l'arricchimento ed aggiornamento dei contenuti con progetti co-finanziati dalle Regioni, in collaborazione con le associazioni di categoria, il portale nazionale del turismo, (v. La Repubblica) non sembra esser decollato....o quantomeno non sembra aver riscosso grande successo.
Nasce infatti in risposta alla dispendiosa ma poco rappresentativa iniziativa pubblica un contro-portale "open" a tutti i volontari interessati a discutere, sviluppare la definizione delle linee guida, necessarie per far evolvere il sito nazionale del turismo.

Si chiama Ritalia l'alternativa Web al sito sul turismo nazionale. Si tratta di una vera e propria iniziativa spontanea che raggruppa più di 150 persone tra professionisti, studenti, docenti universitari, appassionati di turismo e di informatica, italiani e stranieri che si incontreranno dal vivo il 31 Marzo a Milano per la progettazione di un portale economico, utile, efficace ed usabile. L'iniziativa intende progettare una guida intuitiva ed altamente informativa per la nuova tipologia di turista “consapevole” della generazione x. Nasce e si sviluppa quindi dall'idea del Bar Camp ossia dalla logica della non-conferenza, luogo virtuale di confronto di idee per un sapere condiviso.

Non si ferma qui la diabolica pianificazione online dello stato che opta questa volta per una sana e proficua collaborazione con ANSA e il Sole 24 Ore per il lancio del portale informativo del Demanio sul mercato immobiliare. Si tratta di una piattaforma online che offre una vetrina articolata e completa del panorama locale e internazionale del segmento in questione. 700 news quotidiane infarciscono il sito, arricchito inoltre di un marketplace virtuale per l'incontro di domanda e offerta. Si chiama demanio:re e si rivolge agli operatori del settore ma se non altro sembra un po’ più efficiente del precedente esperimento....chi navigherà vedrà!

  • shares
  • +1
  • Mail