Casa, Bankitalia: prezzi sempre in calo ma meno pessimismo

Il sondaggio congiunturale di Palazzo Koch sul mercato delle abitazioni.


I prezzi della case sono ancora in calo, ma gli operatori manifestano un po' più di ottimismo sulle prospettive a breve termine di mercato, quello del mattone, in caduta verticale da ormai quasi un lustro.

Bankitalia, con i dati diffusi oggi, comunica che nel terzo trimestre del 2014 la quota di agenti immobiliari che hanno indicato una flessione dei prezzi delle abitazioni:

"rimane largamente predominante"

ma che allo stesso tempo:

"sono emerse indicazioni di una riduzione del divario tra prezzi di domanda e di offerta".

Insomma:

"Il pessimismo degli operatori sulle prospettive di breve termine del proprio mercato si è attenuato, nonostante le attese di un nuovo calo dei prezzi".

Nel medio termine, due anni, però:

"il saldo relativo alle attese di miglioramento e di peggioramento delle tendenze del mercato nazionale è lievemente negativo (era lievemente positivo nella rilevazione precedente) e sono aumentati gli operatori che prevedono condizioni stabili".

spiegano da Palazzo Koch dopo aver elaborato il sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia.

Secondo l'Istat i prezzi delle case sono calati del -10,4% in 4 anni, nel primo trimestre del 2014 l'indice dei prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie, sia per fini abitativi che di investimento, è calato dello 0,7% rispetto ai tre mesi precedenti e del 4,6% rispetto allo stesso periodo del 2013.

prezzi casa in calo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail