Alitalia-Etihad, via libera dall'Antitrust Ue

Via libera della commissione Ue entro fine anno all'acquisto del 49% di Alitalia da parte del vettore emiratino Etihad secondo Reuters.


14 novembre - Era la notizia che sia a via Veneto a Roma che a Fiumicino attendevano con ansia: la direzione antitrust della Commissione europea, guidata dalla commissaria Margrethe Vestager, ha dato oggi il via libera ufficiale alla fusione tra Alitalia ed Etihad, confermando le informazioni che nelle scorse ore si erano rincorse sui mezzi d'informazione.

"La decisione è subordinata, in particolare, all’impegno assunto da Alitalia CAI ed Etihad di liberare alcuni slot a favore di nuovi operatori presso gli aeroporti di Roma Fiumicino e di Belgrado. [...] La Commissione temeva che il monopolio generato dall’operazione sulla rotta Roma-Belgrado avrebbe potuto comportare un aumento dei prezzi e una minore qualitA del servizio per i passeggeri. Gli impegni proposti rispondono a tali preoccupazioni."

si legge in una nota diffusa da Bruxelles, nella quale si sottolinea l'assenza di preoccupazioni relativamente al rischio concorrenza sulle nuove tratte.

Dal governo sono arrivate parole di soddisfazione per il sì dell'Antitrust Ue alla fusione Alitalia-Etihad, parole affidate al ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi:

"Avevamo detto più volte che l'Italia aveva rispettato fino in fondo le norme e i parametri imposti da Bruxelles [...] Non ci aspettavamo un parere negativo. Siamo molto contenti perché questo testimonia che l'Europa sul rilancio del settore aereo non si chiude a riccio ma si apre."

Alitalia-Etihad: l'Antitrust UE darà il suo ok

Alitalia-Etihad, il matrimonio si può fare. L'Antitrust dell'Ue sarebbe orientato a dare il suo ok all'acquisto da parte di Etihad del 49% di Alitalia dopo che i due vettori hanno rinunciato agli slot sulla tratta Roma-Belgrado.

Così secondo l'indiscrezione pubblicata ieri sera dall'agenzia Reuters che cita "due fonti vicine alla situazione". Una terza fonte ha invece riferito all'agenzia che la commissione Trasporti dell'Unione al più presto, comunque entro la fine del 2014, darà il suo via libera all'operazione.

L'acquisizione del 49% di Alitalia parte del vettore degli Emirati Arabi Etihad rientra in un piano da 1,76 miliardi di euro per salvare l'ex compagnia di bandiera dal fallimento.

"La Commissione europea dovrebbe approvare il deal"

ha detto la fonte che vuole rimanere anonima, in attesa dell'ufficialità.

Un'altra fonte ancora ha detto che l'accordo Alitalia-Etihad è in linea con la normativa europea antitrust sulle compagnie aeree e che

"questo è l'orientamento prevalente al momento nella Commissione"

In base alle regole dell'Unione Europea le compagnie aeree continentali devono rimanere in maggioranza in mani europee, difatti Etihad non andrà oltre il 49%, controllo che si intende sia in termini di presenza del capitale sia reali. Alitalia per ora non commenta l'indiscrezione.

ALITALIA Eihad sì Antitrust Ue

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail