La Germania torna a crescere: PIL +0,1%. In Francia +0,3%

L'economia di Francia e Germania è in crescita, rispettivamente, dello 0,1% e 0,3% nel penultimo trimestre dell'anno.

Il Pil della Germania torna a crescere nel terzo trimestre dell'anno. Secondo i dati preliminari diffusi dall'istituto di statistica Destatis l'economia tedesca è salita dello 0,1%, in linea con le previsioni degli analisti, dopo la battuta d'arresto (-0,1% rivisto da -0,2%) fatta registrare nel secondo trimestre e che aveva messo in allarme tutta l'eurozona.

Su base tendenziale, cioè rispetto al terzo trimestre 2013, la crescita del Pil tedesco è stata dell'1,2%, sopra le attese che stimavano un +1,1% anno su anno.

A far crescere il Prodotto interno lordo tedesco sia la spesa delle famiglie - "aumentata considerevolmente" per i consumi privati da un periodo all'altro - e il commercio con l'estero. Gli investimenti sono invece risultati in flessione.

E segnali positivi arrivano anche della Francia, con l'economia transalpina cresciuta dello 0,3% nel terzo trimestre del 2014, oltre le aspettative, rispetto ai precedenti tre mesi. In base alle stime preliminari forbite dell'Insee, l'istituto nazionale di statistica, il Prodotto interno lordo si era contratto dello 0,1% nel secondo trimestre e nel terzo era attesa una crescita al massimo dello 0,2%.

A trainare la crescita dell'economia la spesa per i consumi privati (+0,2%) e per quelli del settore pubblico (+0,5%). Per il 2014 il governo francese calcola una crescita dello 0,4%, la metà di quanto stimato inizialmente.

L'Italia come si sa si appresta invece a chiudere il 2014 in recessione, per il terzo anno di fila, unico Paese del G7 in queste condizioni e in Europa in compagnia solo di Cipro, Finlandia e Croazia, con quest'ultima che però non fa parte dell'eurozona.

Pil Germania Francia III trimestre 2014

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail