Apple capitalizzazione-record a 700 miliardi di dollari

Mai nessuna azienda statunitense era arrivata a una simile capitalizzazione. Il colosso di Cupertino vale 1,7 volte la Exxon

Un sette con undici zeri davanti: 700 miliardi di dollari. Apple apre con un +0,8% a Wall Street e sfonda una soglia di capitalizzazione mai superata prima da un’azienda statunitense. Il marchio che esporta pc, notebook, smartphone, tablet e che vende musica e accessori tecnologici in tutto il mondo vale 1,7 volte più della Exxon, la società petrolifera forte di un capitale di 406 miliardi di dollari.

Ma quanti sono 700 miliardi di dollari? Se Apple fosse un Paese e la capitalizzazione fosse il suo Pil, allora sarebbe la ventesima nazione del mondo, appena un gradino sotto l’Arabia Saudita (711 miliardi di dollari) e un gradino sopra la Svizzera (631 miliardi di dollari). Mentre la capitalizzazione dei colossi del greggio è crollata (Exxon ha perso 43 miliardi di dollari negli ultimi cinque mesi a causa della flessione dei prezzi del greggio) quella dei prodotti tecnologici è addirittura raddoppiata. In soli tre anni alla guida di Apple, Tim Cook ha raddoppiato il valore della sua azienda staccando notevolmente gli altri colossi del settore tecnologico: Microsoft (392 miliardi di dollari), Google (371 miliardi), Amazon (155,2 miliardi), IBM (161 miliardi) ed Hewlett Packard (71 miliardi).

Nell’ultimo trimestre fiscale Apple ha fatto registrare profitti da record vendendo 39 milioni di iPhone e 5,5 milioni di Mac per un incasso netto di 8,5 miliardi di euro. Non è un caso che la soglia sia stata superata a un mese dalle festività natalizie, tradizionalmente il momento in cui le aziende hi tech raggiungono il picco delle vendite: gli investitori spingono su Apple trascinata dalle vendite dell’iPhone 6 e del 6 Plus, ma soprattutto in attesa dell’Apple Watch, primo step della tecnologia da indossare made in Cupertino.

Via | Telegraph

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail