USA, Black friday flop: vendite -11%

Secondo le anticipazioni fornite dal New York Times sulle le stime della National Retail Federation. Male anche gli acquisti online

Negli Stati Uniti l'accoppiata Thanksgiving (Giorno del ringraziamento) e Black Friday (il venerdì successivo che dà il via allo shopping natalizio) non è stata per niente un successone, con i commercianti americani che parlano apertamente di un flop.

Negli USA gli acquisti in vista del Natale 2014 partono male, decisamente in sordina. Nello scorso weekend, a partire appunto dal Black friday - importante indicatore della predisposizione agli acquisti e sulla capacità di spesa dei consumatori statunitensi - si è speso l'11% in meno rispetto al 2013.

Secondo le anticipazioni fornite dal New York Times sulle le stime della National Retail Federation, le vendite si sono attestate a 50,9 miliardi di dollari contro i 57,4 miliardi di dollari del 2013, con gli sconti praticati nei negozi che quest'anno non sono stati supportati dalle vendite online.

In crisi dunque è anche la tendenza a fare shopping natalizio sul web, le vendite sono calate in media del 10,2% a 159,55 dollari pro-capite rispetto a Natale dell'anno scorso. In tutto 133,7 milioni di persone hanno deciso, secondo i calcoli dell'associazione, di fare acuisti per le festività di fine anno presso negozi e su internet, percentuale del 5,2% inferiore rispetto allo stesso periodo del 2013.

I consumatori hanno speso mediamente 380,95 dollari a testa, il 6,4% in meno rispetto ai 407,02 dollari dell'anno scorso.

Black Friday 2014

  • shares
  • +1
  • Mail