Eni: 1600 euro in più all’anno per le famiglie italiane che decidono di non sprecare energia

risparmio energetico Lo abbiamo sempre detto che risparmiare energia fa bene anche al portafoglio oltreché all’aria che respiriamo.

Partirà nelle prossime settimane il progetto informazione-formazione per il risparmio energetico delle famiglie di Eni.

Ad annunciarlo l'ad di Eni, Paolo Scaroni, durante il suo recente intervento al premio Eni-Italgas tenutosi a Torino il 19 marzo scorso.

Verranno suggeriti 24 comportamenti virtuosi, realizzabili a costo nullo o quasi, che consentirebbero un abbattimento delle emissioni pari al 25% del deficit italiano rispetto all'obiettivo di Kyoto.

Questi comportamenti consentiranno alle famiglie italiane di risparmiare fino a 1.600 euro l’anno, praticamente un “quattordicesima”, senza stravolgere le loro abitudini quotidiane

Con piccole attenzioni come cambiare le lampadine tradizionali con quelle a basso consumo, ad esempio, ridurre la velocità in auto, gonfiare i pneumatici con la giusta pressione, un accorgimento che consente di ridurre del 10% il consumo di carburanti, spegnere completamente i televisori (e non lasciarli in stand by come e' d'abitudine) è possibile raggiungere risultati eccezionali.

Il nostro comportamento è la più importante fonte d’energia rinnovabile: non chiede a nessuno di stravolgere il suo stile di vita ma solo di modificare i nostri comportamenti, attraverso un uso intelligente dell'energia.

A questo link potete vedere il VIDEO dell’intervento di Paolo Scaroni.

  • shares
  • Mail