Canone Rai basso rispetto ai grandi Paesi europei ma evasione al top

Il canone della tv pubblica Rai è più basso rispetto a quello pagato nei grandi paesi Ue, ma è compensato dalla pubblicità, del tutto assente in UK e quasi in Germania e Francia. Lo studio di Mediobanca.

Il canone Rai per quanto odiato e vituperato è il più basso dei canoni televisivi pubblici tra i grandi Paesi europei. Costa infatti 113,5 euro a fronte dei 131 euro che si pagano ogni anno in Francia, i 174,5 euro del Regno Unito e i 215,7 euro della Germania.

Così secondo un'analisi comparativa dell'Ufficio studi della banca d'affari Mediobanca tra i canoni delle tv di Stato dei maggiori paesi del vecchio continente.

Sulla qualità dell'offerta televisiva messa in campo dalla reti del servizio pubblico dei Paesi appena citati non ci esprimiamo, fatto sta che nel 2013 la Rai ha incassato dal canone 1.737 milioni di euro, contro i 5.433 della tv tedesca Ard, i 4.469 dell'inglese BBC e i 2.502 di France Televisions.

Il Belpaese poi, sempre secondo l'analisi di Mediobanca, è maglia nera per i furbetti del canone, tra i Paesi in esame ha infatti il tasso di evasione più alto: il 27%, contro il 5% del Regno Unito, e appena l'1% di Francia e Germania. Il governo Renzi aveva annunciato di voler mettere il canone Rai in bolletta elettrica contro l'evasione, salvo poi fare marcia indietro dopo l'opposizione della aziende energetiche che avrebbero dovuto sobbarcarsi i costi della riscossione, oggi in capo all'Agenzia delle entrate.

L'incidenza del canone sul pil pro-capite si allinea sui valori più bassi in Francia (0,41%) e in Italia (0,43%) essendo invece più alta nel Regno Unito (0,54%) e in Germania (0,63%).

Il basso canone Rai, spiega Mediobanca, è comunque compensato dalla pubblicità in Italia, che è invece assente sulla BBC ed è limitata sia quantità che per fasce orarie sulle reti tv pubbliche di Francia e Germania.

La televisione pubblica tedesca tedesca può trasmettere massimo 20 minuti di messaggi pubblicitari al giorno fino alle ore 20:00, sul canale riservato ai bambini non è prevista poi nessuna promozione.

Limite di "affollamento pubblicitario" in Italia. Per la Rai la pubblicità non può andare oltre il 4% dell'orario settimanale di programmazione, cioè non più di 60 minuti di reclame al giorno, e il 12% di ogni ora.

Canone RAI PIù BASSO D'EUROPA

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: