Pressione fiscale record in Italia al 43,3%: quarti tra i Paesi dell'eurozona

Il Paese dell'eurozona in cima alla non invidiabile classifica della pressione fiscale rimane la Francia.

La pressione fiscale in Italia è cresciuta ancora nel 2013: dal 43,2% dell'anno precedente si passa al nuovo picco record del 43,3% del Pil, informa Bankitalia in un suo bollettino.

Non siamo il paese dell'area euro con il maggiore peso del fisco sui contribuenti, l'Italia da terza che era è stata sorpassata nella classifica dalla Finlandia diventando quarta in graduatoria.

Tra i Paesi europei con più tasse il nostro rimane di 2,1 punti sopra la media euro e di 3,3 punti sulla media Ue. Da Palazzo Koch spiegano che negli ultimi tre anni si è registrato un vero e proprio balzo della pressione fiscale salita dal 41,6% del 2010-2011 al 43,3% attuale. Aumento ancora più spaventoso se si pensa che nel 2005 la pressione fiscale non andava oltre il 29,1% del Pil.

È chiaro come in questi anni a fronte di promesse sulla riduzione delle tasse fatte dai vari governi che sono succeduti - chi più chi meno - gabelle e balzelli sono aumentati e ciò sia a livello locale (in larga parte "grazie" al federalismo fiscale) che centrale.

Il 2013 è dunque il nuovo anno al top per la pressione fiscale in Italia, il secondo consecutivo in cui si supera anche il livello raggiunto nel 1997 con l'eurotassa per entrare in Europa, quando i contribuenti italiani versarono nelle casse statali il 42,3% della ricchezza prodotta.

Magra consolazione il fatto che rispetto al 2012 il Paese registra un leggero miglioramento rispetto ai partner europei, visto che come detto passiamo dal terzo al quarto posto dei paesi più tassatori perché la Finlandia è passata nel frattempo dal 42,9 al 44% del Pil.

La pressione fiscale italiana è pari a quella registrata dall'Austria che l'anno prima era al 42,4%. Il Paese dell'eurozona in cima alla non inviabile classifica rimane la Francia, con il 47,6% di pressione fiscale, seguita a ruota dal Belgio con il 47,2%.

Prendendo in considerazione tutta l'Unione europa, la palma d'oro di Paese con la pressione del fisco più elevata spetta alla Danimarca (che com'è noto non fa parte dell'eurozona) la quale conserva da diversi anni il primato, per un peso di tasse e contributi pari al 48,8%.

Pressione fiscale italia 2013 bankitalia 2014

  • shares
  • +1
  • Mail