Flat Tax: che cos'è e come funziona

Un'aliquota fiscale unica per tutti, indipendentemente dal reddito. Che cos'è e come funziona la Flat Tax.

La Flat Tax è tornata a far parlare di sé grazie a Matteo Salvini, segretario della Lega Nord che l'ha messa al centro della sua agenda politica economica. Ma di che si tratta? Flat Tax, alla lettera, significa tassa piatta, e già il nome è abbastanza chiaro: si tratta quindi di un sistema fiscale non progressivo, il cui l'aliquota fiscale sia unica e non legata al reddito. Dal momento che la Flat Tax è un'idea di stampo neoliberista e che comunque non si può andare a strozzare chi ha i redditi bassi, si dà per scontato che oltre a essere unica, l'aliquota in questione sia anche molto bassa. La proposta di Salvini, in effetti, parla di un'aliquota unica al 15%. Tutti gli italiani, indipendentemente dal reddito, pagherebbero quindi sempre e solo il 15% di tasse.

Messa così, sembra un sogno che piacerebbe a tutti; il contraltare ovviamente sta nel fatto che con le tasse bisogna pagare i servizi e con un crollo verticale del gettito fiscale sarebbe davvero difficile tenere in piedi ospedali, scuole, trasporto pubblico e quant'altro. I sostenitori della flat tax ritengono che con un'aliquota di questo tipo si azzererebbe l'evasione fiscale, e che quindi il gettito potrebbe addirittura aumentare, secondo altri calcoli, invece, non basterebbe comunque a colmare la differenza con le tasse versate oggi in Italia, al netto della devastante evasione.

La flat tax, infatti, è "un'invenzione" americana, teorizzata dall'economista Milton Friedman nel 1956. La flat tax è però diversa a seconda che venga o meno associata a detrazioni e deduzioni. Se viene associata a detrazioni e deduzioni, l'aliquota è unica solo ufficialmente, perché se vengono inserite detrazioni fiscali per chi, per fare solo un esempio, ha una famiglia numerosa e un reddito non troppo elevato, è evidente che una sorta di progressività viene comunque a esistere. Altro caso è invece la flat tax fissa, con l'abolizione di tutte le deduzioni e detrazioni; un sistema che secondo alcuni, come gli economisti americani Robert Hall e Alvin Rabushka, potrebbe portare un gettito fiscale uguale se non superiore alla tassazione progressiva.

La flat tax, comunque, è un'idea di impostazione quasi ideologica. Punto centrale del neoliberismo è infatti l'idea che le aliquota progressive (più guadagni, più tasse paghi) siano una sorta di punizione ingiusta nei confronti di chi si è dato da fare ed è riuscito a guadagnare di più nella sua vita. Lo Stato deve chiedere il minimo possibile dai cittadini e ugualmente a ognuno di loro, per non sacrificare o penalizzare quell'iniziativa personale che è così presente tra i valori americani di base.

tfr

  • shares
  • Mail