Carburanti: prezzi ancora giù con il calo del petrolio

Il prezzo medio della benzina va dall'1,560 di Eni all'1,589 di TotalErg. Oggi Brent e WTI quotano rispettivamente a $49,40 e il secondo a $47,55 al barile. Le previsioni di prezzo del greggio per il 2015 di Goldman Sachs

I prezzi dei carburanti, benzina e diesel, sono ancora in calo sulla rete di distribuzione nazionale, con il petrolio che è nuovamente in discesa sui mercati internazionali.

Secondo il monitoraggio realizzato da Quotidiano Energia dopo la serie di ribassi della settimana scorsa in questo weekend ci sono state ulteriori limature al ribasso dei prezzi di benzina e diesel, a tagliare ancora i listini sono state Tamoil, di un centesimo al litro su entrambi i prodotti, e Ip che ha abbassato i prezzi di 0,5 centesimi sulla verde e di -0,7 centesimi sul diesel.

A livello territoriale quindi il prezzo medio in modalità servito va per la benzina va dall'1,560 euro del market leader Eni all'1,589 praticato da TotalErg. Per il diesel si va dall'1,482 euro al litro di Eni all'1,517 euro al litro di Tamoil.

Previsioni prezzo petrolio 2015

Secondo la banca d'affari americana Goldman Sachs il prezzo del greggio, che ha già toccato il suo minimo storico nella ultime settimane, scenderà ancora nei prossimi mesi: la stima sul Brent (il benchmark europeo) nel primo trimestre è stata tagliata da 85 dollari americani a 47 $ al barile, quella sul WTI (il benchmark nordamericano) da 75 $ a 46 $ al barile.

Per Goldman Sachs l'equilibrio del mercato petrolifero non sarà trovato a stretto giro e ciò a causa delle alte capacità di stoccaggio negli USA, con un previsto aumento delle scorte nella prima metà del 2015. In questo quadro è stata rivista al ribasso anche la previsione di prezzi del petrolio per l'intero 2015: il Brent dovrebbe oscillare su un valore medio di 50,40 dollari al barile (da 83,75 $ della stima precedente) il WTI sui 47,15 dollari al barile (da 73,75 $ precedenti).


Gli analisti non si aspettano più che il primo produttore mondiale di greggio, l'Arabia Saudita, o altri importanti membri dell'Opec taglino la loro produzione, contro la precedete previsione che il cartello dei paesi produttori fosse orientato a riequilibrare il mercato nella seconda metà del 2014. Oggi il Brent e il WTI quotano il primo a 49,40 $ e il secondo a 47,55 $ al barile.

Prezzi benzina e petrolio gennaio 2015

  • shares
  • +1
  • Mail