Consob: sanzioni per 20,6 milioni in 9 mesi 2014

Nel 2013 conclusi 135 procedimenti sanzionatori per 2,6 milioni di euro totali di sanzioni. La Newsletter della Consob

La Consob - Commissione nazionale per le società e la borsa, l'autorità di controllo in materia - ha emesso nel 2014 160 procedimenti sanzionatori, 140 dei quali si sono conclusi nell'adozione di multe per un importo totale di 20,6 milioni di euro.

Nel 2013 erano stati avviati e conclusi 142 procedimenti sanzionatori per 135 sanzioni comminate e 32,6 milioni di euro di sanzioni a carico di società. Nella newsletter diffusa oggi dalla Consob (che ha il compito di tutelare gli investitori, l'efficienza e la trasparenza del mercato mobiliare italiano) è riassunta l'attività di controllo e i procedimenti sanzionatori adottati nei primi nove mesi dell'anno appena passato.

L'autorità amministrativa indipendente ricorda che all'inizio di ottobre scorso, in relazione a due procedimenti sanzionatori in corso, il Consiglio di Stato ha emesso altrettante ordinanze cautelari, poi confermate a dicembre dallo stesso organo giurisdizionale, dopo decisioni di merito favorevoli alla Consob da parte del Tar del Lazio, con cui ha accolto le istanze cautelari delle parti sulla base di possibili profili di illegittimità del procedimento sanzionatorio della Consob.

Le due ordinanze hanno preso in considerazione e sono in linea con una pronuncia della Corte europea dei diritti dell'uomo (Cedu) di marzo 2014. Il Consiglio di Stato, corte amministrativa suprema, entro i primi mesi del 2015, dovrebbe emettere la sua pronuncia sul merito della legittimità dei procedimenti sanzionatori della Consob e questo, oltre ad aver provocato la sospensione dei due procedimenti sopracitati fino alla definizione del merito, ha avuto conseguenze sull'attività deliberata della Consob relativa ai procedimenti sanzionatori che si stavano per chiudere nell'ultimo trimestre del 2014.

La Consob spiega poi che dalle imprese, sempre nel 2014, sono giunti "timidi segnali di ripresa" dell'interesse per la borsa, c'è stato infatti un aumento delle richieste di autorizzazione dei prospetti informativi in vista dell'ammissione a quotazione a Milano. I prospetti di Ipo sono più che raddoppiati (da 4 a 10) rispetto al 2013, ma solo la metà delle società pronte a sbarcare a Piazza Affari ci è effettivamente arrivata, le altre hanno scelto di rinviare per la crisi e le cattive condizioni del mercato.

  Consob 2014 sanzioni

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail