Le scommesse fanno Bingo sul Web

Gioco del Bingo Il giocatore incallito sarà presto esaudito, arriva sulla rete solingo il gioco del Bingo!!

Arriva primo alla tappa tecnologica il gioco a cartelle che permetterà ai suoi appassionati di giocare a "distanza". Si potrà d'ora in avanti giocare a distanza tramite Internet, ma non solo, le cartelle potranno essere infatti acquistate anche attraverso la televisione interattiva e il telefono, sia fisso che mobile. Presto sarà dunque possibile tentare la fortuna con il gioco simile alla tombola praticamente in qualsiasi luogo o in qualsiasi momento lo si desideri.

Le regole del gioco impongono un sistema di estrazione centralizzato a cui potranno accedere tutte le periferiche menzionate attraverso un circuito di sale "virtuali". I premi obbligatori saranno quelli del Bingo e della cinquina ma saranno previsti anche premi facoltativi, scelti dai singoli concessionari. La somma da assegnare al montepremi in ciascuna partita è pari al 58% dell'importo derivante dalla vendita delle cartelle, come per la versione "live" del gioco. Il prezzo delle cartelle sarà scelto dai concessionari per ogni partita e potrà variare tra gli importi multipli di 0,10 euro fino all'importo massimo di 5 euro.

Come nel caso delle scommesse sportive e ippiche, esisterà un palinsesto, che avrà il compito di informare i giocatori in merito agli orari, al circuito di gioco attivo (sala virtuale), al prezzo delle cartelle e ai parametri per la determinazione dei premi, obbligatori e facoltativi. I giocatori del Bingo "virtuale" dovranno inoltre adottare un proprio "nickname" - uno pseudonimo - "non modificabile", scelto dallo stesso giocatore e questo univocamente associato, che lo identifica nell'ambiente di gioco del concessionario. La partecipazione alle partite a distanza del Bingo rimarrà comunque subordinata alla "alla titolarita' del contratto di conto di gioco ed all'adozione dello pseudonimo".

Per maggiore trasparenza e ai fini di informazione e tutela il concessionario dovrà rendere disponibile sul proprio sito di gioco, una sorta di diario mensile in cui siano riportati la tipologia dei premi assegnati, il loro importo, il dato relativo alla cartella vincente (con annesso codice di identificazione ed eventuale nickname del giocatore vincente). Con anticipo di almeno tre giorni il concessionario renderà pubblico l'orario di apertura delle sale e il relativo palinsesto; oltre a questo specificherà le modalità di pagamento delle eventuali vincite. Inoltre l'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato renderà visibili tutti i dati mensili delle partite del Bingo a distanza sul proprio sito.

Sebbene il decreto sia stato pubblicato in Gazzetta in data 10 Aprile, la data di applicazione del decreto deve essere ancora stabilita.

La versione virtuale del gioco sarà un toccasana per gli incassi del settore che godono già di ottima salute, che, nel 2006, ha incassato oltre 1,75 miliardi di euro, migliorando del 40% i risultati ottenuti nel 2003, con un incremento di circa 500 milioni di euro.
Con i suoi 1,6 miliardi di cartelle, di cui circa il 65% del valore di un euro, il Bingo contribuisce in maniera cospicua all'erario con circa 350 milioni di Euro versati. La classifica delle regioni più appassionate alle fortunate cartelle vede in testa la Campania seguita da Sicilia e Lazio, mentre Roma si piazza in testa tra le città con oltre 200 milioni di cartelle vendute.

  • shares
  • +1
  • Mail