Istat: export in calo a novembre dell'1,1%, +1,7% annuo

Nei primi 11 mesi del 2014 l’avanzo commerciale dell'Italia sale a 37,1 mld. I dati Istat.

A novembre 2014 l'export italiano è risultato in calo dell'1,1% sul mese precedente così come sono in calo le importazioni (-0,1%). Su base annua invece le esportazioni sono cresciute dell’1,7% e l’import è rimasto stabile rispetto allo stesso mese del 2013.

Secondo i dati diffusi oggi dall’Istat, il calo congiunturale dell'export è da imputare a una flessione delle vendite più marcata verso i mercati extra Ue (-1,7%) rispetto alle vendite in quelli dell'area dell'Unione europea (-0,6%).

Escludendo i prodotti energetici, la diminuzione è più contenuta e pari a -0,3%. In crescita, del 3,1%, soltanto i beni di consumo durevoli. La flessione su base mensile delle importazioni è invece il risultato del calo degli acquisti dall'area Ue (-1,6%) e dell'aumento di quelli dall'area extra Ue (+1,9%).

La contrazione dell'import è ascrivile soprattutto ai prodotti energetici (-1,6%) e ai prodotti intermedi (-0,8%). Nel trimestre settembre-novembre 2014, la dinamica congiunturale delle esportazioni è stata positiva (+1,9%) sia per l'area Ue che extra Ue, con un aumento più sensibile verso i paesi extra Ue (+3,3%) e i beni strumentali che mostrano una crescita consistente (+5,1%)

Nei primi 11 mesi del 2014 l’avanzo commerciale dell'Italia con l'estero è stato pari a 37,1 miliardi di euro, dai 25,8 miliardi fatti segnare nello stesso periodo dell'anno precedente per una crescita tendenziale dell'export dell'1,6%, del +2,2% al netto dei prodotti energetici. A novembre 2014, l'avanzo commerciale è stato uguale a 3,5 miliardi, al netto dell'energia la bilancia commerciale è risultata in attivo di 6,9 miliardi di euro.

Avanzo commerciale italia  2014

  • shares
  • +1
  • Mail