Luce e gas, l'Authority: morosi in aumento +9,6% nel 2013

La crisi continua a mordere le famiglie: nel 2013 aumentano le morosità su luce e gas

Secondo quanto emerge da un rapporto dell'Autorità dell'energia elettrica recentemente pubblicato e rilanciato dalle agenzie stampa nel biennio 2012-2013 sarebbero aumentate le morosità nei mercati di luce e gas: secondo quanto scrive l'Authority nel solo anno 2013 le richieste di sospensione presentate dai clienti domestici sono state 1,76 milioni, in aumento del 9,6% rispetto all'anno precedente.

Nel settore elettrico complessivamente considerato senza distinguere tra mercato libero e servizi di tutela, l'Authority comunica che per il 6,1% dei clienti domestici, per il 10,6% dei clienti alimentati da bassa tensione (bt) e per il 14,1% dei clienti alimentati da media tensione (mt) sono state registrate richieste di sospensione effettive: in totale un aumento di quasi il 10% rispetto al 2012.

Secondo quanto riporta l'AdnKronos tra il 2012 e il 2013 la percentuale delle richieste di sospensione per morosità, rispetto ai punti di prelievo serviti, è aumentata in maniera significativa per i clienti domestici sul mercato libero (+2,1 punti percentuali) e in misura minore per i clienti bt sul mercato libero (+0,5 punti percentuali) e in maggior tutela (+0,2 punti percentuali), mentre è diminuita per i domestici in maggior tutela (-0,1 punti percentuali), i bt in salvaguardia (-3,5 punti percentuali) e per gli mt del mercato libero (-1,2 punti percentuali) e della salvaguardia (-4,5 punti percentuali).

Il rapporto evidenzia inoltre una maggiore rilevanza delle sospensioni per morosità in tutte le regioni della macro area Sud, mentre valori leggermente più alti si registrano al Centro e sotto la media nazionale in tutte le regioni del Nord.

Il mercato del gas in particolare ha registrato richieste di sospensione, nel 2013, per l’1,9% dei clienti domestici, per il 2,9% dei condomini uso domestico, per il 4,9% dei clienti altri usi con consumi fino a 50.000 Smc/anno e per il 14% dei clienti altri usi con consumi tra 50.000 Smc/anno e 200.000 Smc/anno.

(in aggiornamento)

Bollette-meno-care-ottobre

  • shares
  • +1
  • Mail