Le Borse Ue chiudono deboli. Atene respinge proposte Eurogruppo

Alla borsa di Milano l'indice Ftse Mib chiude cedendo lo 0,18%.

Aggiornamento 19:50 Il governo greco ha rifiutato la proposta dell'Eurogruppo, la riunione è stata sospesa per favorire incontri bilaterali. Se ci sarà la disponibilità di Atene una nuova riunione si terrà venerdì 20 febbraio. Le proposte dell'Eurogruppo di adempiere agli impegni previsti dall'attuale piano di salvataggio per la Grecia (imposti da Bce, Ue e Fmi) "sono assurde ed inaccettabili" ha spiegato prima della sospensione dell'Eurogruppo un funzionario del governo greco. Le borse europee in questo contesto, aggravato anche dalla crisi geopolitiche in Libia e Ucraina, chiudono deboli: Milano perde lo 0,18%, Atene il 3,83%. A Piazza Affari, oggi debutto in rosso di Banzai, mentre a volare è il titolo di Monte dei Paschi di Siena, pure sospeso per eccesso di rialzo, sui rumors, smentiti dai vertici dell'istituto, di un intervento del Tesoro nella terza banca del Paese.


Borse in calo aspettando l'Eurogruppo sulla Grecia

Le borse europee aprono sulla parità o negative stamattina dopo i buoni guadagni della settimana scorsa: gli investitori oggi rimangono ala finestra aspettando la riunione dell'Eurogruppo, cioè dei ministri finanziari dei paesi dell'eurozona, che affronterà il nodo Grecia.

Ieri il premier ellenico Alexi Tsipras, forte del sostegno del suo popolo, si è mostrato ottimista sul raggiungimento di un accordo nei negoziati sul debito greco precisando però che Atene con l'austerità ha chiuso. Tsipras ha spiegato al settimale tedesco Stern che alla Grecia non servono nuovi denari e prestiti ma del tempo:

"Sono per una soluzione in cui tutti possano solo vincere (...) la Grecia sarà un Paese diverso tra sei mesi".

Il ministro delle finanze tedesco, il falco del rigore di Eurolandia Wolfgang Schaeuble, invece non crede affatto in un accordo all'Eurogruppo:

"Dopo quello che ho sentito sulle trattative tecniche del weekend sono scettico, ma oggi avremo un rapporto e vedremo"

Nel fine settimana i funzionari della comissioene UE, di FMI e BCE hanno parlato con la controparte greca dei cambiamenti che si potrebbero apportare al piano di aiuti internazionali ad Atene che scade tra due settimane.

"Il problema è che la Grecia ha vissuto sopra le proprie possibilità per un lungo periodo di tempo e nessuno vuole pià concedere prestiti senza garanzie"

ha detto ancora Schaeuble.

In questo quadro l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 perde in avvio lo 0,l3% a 1500,44 punti, dal +0,64% a 1.502,82 punti della chiusura di venerdì scorso.

A Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede in apertura lo 0,54%, alla Borsa di Londra, l'indice Ftse100 perde lo 0,07%, a Francoforte il calo del Dax è dello 0,20% mentre alla borsa di Parigi il Cac 40 apre poco sotto la paritò, a -0,03%.

Sul mercato secondario italiano lo spread Btp/Bund a 10 anni in avvio di giornata tocca i 126,7 punti, sullo stesso livello della chiusura di venerdì per un rendimento del decennale del Tesoro all'1,61%.

grexit eurogruppo1

  • shares
  • +1
  • Mail