Luce e Gas: la bolletta unica conviene

Offerte dual fuel Scaroni elettrizza il mercato dell'energia proponendo un pacchetto Dual Fuel a base di luce e gas. Una bolletta unica potrebbe atterrare in cassetta offrendoci vantaggiosi sconti sui consumi. L'a.d. di Eni ha infatti ipotizzato un prorompente ingresso nel segmento elettrico favorito dalla liberalizzazione di settore a partire da luglio. E intanto le danze si sono già aperte in 5 grossi centri urbani con un' offerta commerciale luce-gas irrinunciabile. A Torino, Venezia, Firenze, Roma e Napoli i cittadini che sottoscrivano l'accordo potranno beneficiare di un'ora di elettricità gratis al giorno e di un bonus d'entrata di 20 Euro da spendere in benzina Agip o alla Coop per chi si prenoti entro il 30 giugno.

L'offerta, precisa Eni, varrà per tutto il territorio nazionale anche se non in modalità di bolletta unica. Eni infatti è distributore diretto di Metano solo in parte della penisola ma la proposta elettrica verrà estesa a tutte le città con un milione di clienti previsti entro il 2010 e un incremento delle vendite di gas di 2 miliardi di metri cubi e di 4 terawattora di elettricità l'anno.

A livello di gruppo la nuova iniziativa ha originato uno scorporo funzionale alla doppia distribuzione decentrando parte delle attività commerciali e di trading dalla Enipower alla Gas & Power.

Secondo le ottimistiche previsioni dell'Authority per l'energia dovremmo beneficiare di un decremento generale su scala mondiale del costo del gas (v. articolo). Il futuro delle bollette di luce e gas è tutto i discesa per il prossimo trimestre: diminuzioni del 3,4% (con una media di risparmio pari a 33 euro a famiglia) riguarderanno i consumi di gas, mentre la bolletta della luce avrà un calo minore, pari allo 0.4%.
La spesa complessiva per le bollette energetiche scenderà cosi di 35 euro su base annua (-2,5%).

Si tratta del primo ribasso delle tariffe domestiche dopo tre anni di aumenti. La bolletta della luce per il settore domestico, al lordo delle imposte, segnerà un calo di 0,07 euro a Kwh, equivalente allo 0,4%. La tariffa in vigore il prossimo trimestre per la medesima famiglia tipo, sarà quindi pari a 15,53 euro per kWh.

In vista della liberalizzazione del 1 luglio l’Authority sta inoltre elaborando un sistema di sconti in bolletta (non si tratta di un tariffa dedicata), con il quale saranno tutelate le famiglie meno abbienti. La formula sarebbe infatti disegnata per 'non creare consumatori di serie A e consumatori di serie B' ma per consentire alle famiglie disagiate di scegliere una qualsiasi delle offerte che le aziende elettriche presenteranno, salvo poi vedersi applicato in bolletta uno sconto che potra' essere anche differenziato per fasce in base all'effettivo stato di bisogno. Il sistema potra' poi essere esteso in un secondo momento anche al gas (v. articolo)

  • shares
  • +1
  • Mail