Che cos'è la Naspi, la nuova assicurazione sociale per l'impiego

È prevista in uno dei decreti legislativi attuativi del Jobs Act.

Il governo Renzi ha approvato oggi, venerdì 20 febbraio 2015, una serie di decreti legislativi attuativi del Jobs Act che il Premier stesso ha presentato con grande soddisfazione parlando di "giornata storica" per l'Italia che grazie a queste riforme può finalmente ripartire. Tra questi decreti ce n'è uno che si chiama "Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di occupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati" che introduce la Naspi.

Naspi è l'acronimo di Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego. Si tratta di un ammortizzatore che spetta ai lavoratori dipendenti che abbiano perso il lavoro dopo almeno 13 settimane di contribuzione negli ultimi quattro anni di impiego e abbiano collezionato almeno 18 giornate effettive di lavoro negli ultimi 12 mesi. Si applica agli "eventi di disoccupazione" che si verificano dal 1° maggio 2015 in poi.

Come ha spiegato Palazzo Chigi in una nota, la base retributiva della Naspi sono gli ultimi quattro anni di lavoro anche non continuativo rapportati alle settimane contributive e moltiplicati per il coefficiente 4.33.

Per quanto riguarda la durata della Naspi, è di un numero di settimane che corrisponde alla metà delle settimane contributive degli ultimi quattro anni di lavoro, mentre l'ammontare è commisurato alla retribuzione che il lavoratore aveva prima di restare disoccupato e non può in ogni caso superare i 1.300 euro. Inoltre, dopo i primi quattro mesi di pagamento, la Naspi viene ridotta del 3% per ogni mese successivo.

I disoccupati che percepiscono la Naspi, tuttavia, devono partecipare a iniziative di attivazione lavorativa o di riqualificazione professionale.
Se, nonostante queste iniziative, allo scadere della Naspi il disoccupato non ha ancora trovato lavoro ed è in condizioni di particolare necessità, può chiedere l'Asdi, ossia l'Assegno di disoccupazione che dura sei mesi, ammina al 75% dell'indennità Naspi ed è erogato fino a esaurimento del fondo di 300 milioni di euro che è stato appositamente costituito. L'Asdi è stato introdotto solo per quest'anno in via sperimentale.

Naspi - Jobs Act - Assicurazione sociale impiego

Foto © Palazzo Chigi

  • shares
  • +1
  • Mail