Borse Ue aprono positive dopo accordo Eurozona-Grecia

I bancari guidano i rialzi dopo che venerdì i Paesi dell'Eurozona hanno trovato un'intesa con la Grecia per l'estensione del programma di aiuti oltre fine mese. Spread ai minimi da fine gennaio.

Buon avvio di settimana per le maggiori borse europee che aprono oggi in rialzo dopo la bozza di accordo (Compromesso dorico ha titolato Il Manifesto) firmata venerdì sera tra Grecia ed Eurogruppo per l'estensione di quattro mesi del programma di aiuto finanziario ad Atene che stamattina ha presentato una nuova lista di riforme a Bruxelles, con gli obiettivi da raggiungere ma senza stabilire ancora coperture e cifre.

In particolare nell'azionariato europeo titoli bancari sugli scudi, Commerzbank sale del 2%, Société Générale dell'1,8%. Piazza Affari nella prima ora di contrattazioni cresce dello +0,85% a 22.028 punti. MPS guida i rialzi salendo del 6,98%. Buon avvio anche per FCA, su del 2,98%, in scia i rumors sulla valutazione di Ferrari in vista dell'Ipo.

Buon avvio di seduta alla borsa di Milano anche per il titolo di Finmeccanica, in rialzo del 3,29%, dopo le indiscrezioni di stampa che parlano di una possibile cessione di Ansaldo a Hitachi.

Tra le altre maggiori borse UE, Madrid apre in crescita dello 0,93%, Parigi dello 0,7%, alla borsa di Francoforte il Dax poco dopo l'avvio ha sfiorato i suoi massimi a +0,7% a 11128,47 punti mentre Londra il Ftse ha aperto sulla parità ma giusto sotto i massimi.

L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 guadagna in avvio di seduta lo 0,5% a 1532,55 punti, dai 1525,21 di venerdì. La borsa di Atene è oggi chiusa per festività.

Sul mercato secondario italiano come effetto dell'accordo Grecia-Eurogruppo lo spread tra i bond a 10 anni italiani e quelli tedeschi equivalenti cala in apertura di giornata a 112 punti base, a minimi dallo scorso 26 gennaio (109 punti). Il tasso del Btp è così sceso all'1,51%.

Andamento Borse Europee, Asiatiche, Usa a gennaio 2015

  • shares
  • +1
  • Mail