Spumante batte champagne all'estero: record storico nel 2014

Spedite all'estero oltre 320 milioni di bottiglie di spumante italiano, l'analisi Coldiretti.

Lo Spumante batte lo champagne: con un 20% di bottiglie in più spedite all'estero lo spumante italiano mette la freccia in corsia di sorpasso su concorrente transalpino, alla conquista delle tavole del mondo, per quello che è record storico.

A fornire i dati è un'analisi della Coldiretti che ne parla come uno dei segnali di uscita dell'Italia dalla crisi. Lo studio si basa sui dati Istat sul commercio estero nel 2014. L'anno delle bollicine italiane all'estero, sottolinea l'associazione dei coltivatori e produttori ortofrutticoli, che si è chiuso con la spedizione di oltre 320 milioni di bottiglie di spumante italiano oltre i patri confini, ai massimi da sempre.

Ciò significa che la livello globale c'è stata una inversione di tendenza: si è bevuto più spumante italiano che champagne francese le cui esportazioni si sono fermate a 307 milioni di bottiglie per un aumento annuo solo dello 0,7 per cento.

Sempre nel 2014 sono state esportate in Francia ben 9,8 milioni di bottiglie di spumante made in Italy, dalla Francia invece sono arrivate in Italia "appena" 5,8 milioni di bottiglie di champagne.

Risultato che fa ben sperare anche in vista dell'Expo visto che dall'inizio della crisi le bottiglie di spumante italiano spedite all'estero sono quasi raddoppiate anche grazie alla conquista di nuovi mercati come la Cina.

Gli spumanti italiani più apprezzati all'estero, sempre secondo lo studio di Coldiretti, sono in ordine di preferenza il Prosecco, l'Asti il Franciacorta.

I numeri dello spumante italiano all'estero trainano l'intero settore del vino made in Italy che è la principale voce dell'export agroalimentare nazionale con oltre la metà delle bottiglie prodotte in Italia consumate all'estero per un fatturato record di oltre 5 miliardi.

spumante batte champagne

  • shares
  • +1
  • Mail