Ryanair volerà negli Stati Uniti, voli low cost dall'Europa entro cinque anni

La compagnia irlandese presto potrebbe coprire le rotte che collegano l'Europa all'America, con i soliti prezzi low cost.

La compagnia irlandese Ryanair ha annunciato che in un futuro non molto lontano sarà in grado di offrire le sue tariffe low cost anche per i voli da e per gli Stati Uniti. Il consiglio di amministrazione ha approvato un piano per volare da 14 città europee in altrettante città nordamericane, tra le destinazioni ci sono ovviamente New York, Boston, Chicago, con partenze da Londra, Dublino e Berlino, tra le altre. Ma questo non avverrà prima di quattro o cinque anni, tanto servirà a Ryanair per poter essere in grado di operare su quelle rotte fino ad ora destinate quasi esclusivamente alla compagnie aeree tradizionali, ma la promessa è quella di offrire voli di sola andata a partire da 10 sterline, 14 euro.

Non è la prima volta che una compagnia low cost prova l'avventura transatlantica. Negli anni '80 ci aveva provato Skytrain, più recentemente invece erano stati i canadesi di Zoom Airlines, in entrambi i casi l'esperimento si è concluso con il fallimento della compagnia aerea. Gli ultimi ad offrire voli a tariffe vantaggiose per gli Stati Uniti sono stati i norvegesi di Norwegian che hanno proposto biglietti andata e ritorno a poco più di 500 euro (non proprio low cost). L'esperimento iniziato nel 2013 ha riscosso un discreto successo di passeggeri ma anche portato al primo bilancio in rosso della compagnia in otto anni.

Ma l'amministratore delegato di Ryanair, il focoso Michael O'Leary, si dice convinto che la compagnia irlandese abbia il know how e le basi economiche per trasformare l'esperimento in un successo grazie al maggior traffico che è capace di generare e ad un miglior modello dei costi, acquisito in anni di esperienza nel continente europeo. A questo punto molto dipenderà da quanto tempo gli irlandesi impiegheranno per dotare la loro flotta di aerei capaci di coprire lunghe tratte. Ad oggi la flotta è composta solo da Boeing 737, anche questo fa parte del modello che permette di contenere i costi. Per volare in America serviranno però i Boeing 787 Dreamliner e i tempi di consegna di questo aereo non sono brevissimi, già ora il colosso americano sta avendo difficoltà ad evadere tutti gli ordini.

Secondo gli analisti però il progetto Ryanair potrebbe essere destinato a diventare un clamoroso successo. I voli transatlantici riscuoteranno molto successo tra americani e europei che vogliono spendere un week end lungo al di là dell'oceano, ma potrebbero essere molto sfruttati anche da una clientela business ingolosita dalla possibilità di abbassare i costi. Negli ultimi anni la reputazione di Ryanair è migliorata tantissimo, dopo le tante bufere del passato. Un sito migliorato, un miglior servizio clienti e meno restrizioni sui bagagli hanno portato i loro frutti, forse adesso la compagnia è davvero pronta a diventare grande.

FRANCE-TRANSPORT-PLANE-RYANAIR

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: