L'anno record di BMW: utile netto +9,2%

Il volume delle vendite di Bmw, Mini e Rolls Royce per la prima volta nella storia della casa automobilistica tedesca ha superato quota due milioni.

Per Bmw si è trattato di un anno record, a coronamento di un lustro di successo. L'azienda automobilistica tedesca ha chiuso il 2014 con un utile netto in crescita del 9,2% a quota 5,817 milioni di euro, quasi 500 mln in più dai 5,329 milioni nel 2013.

In base ai numeri forniti durante l'assemblea annuale di bilancio di Bmw, che si sta svolgendo a Monaco di Baviera, il consiglio d'amministrazione dell'azienda proporrà all'assemblea degli azionisti un dividendo di 2,90 euro per azione, 30 centesimi in più rispetto a quanto offerto l'anno scorso.

I ricavi di Bmw sono cresciuti nei 12 mesi del 5,7% a quota 80,401 milioni di euro, dai 76,059 milioni del 2013, per un utile prima del pagamento delle imposte salito del 10,3%, a quota 8,707 milioni di euro, nuovo record. L'Ebit, il reddito operativo aziendale, è aumentato del 14,3% a 9,118 milioni, dai 7,978 mln del 2013.

Il cda all'assemblea dei soci del prossimo 13 maggio chiederà ora di distribuire un dividendo di 2,90 euro per le azioni ordinarie e 2,92 euro per quelle privilegiate, rispetto ai 2,60 centesimi per le azioni ordinarie e 2,62 per quelle privilegiate proposti l'anno scorso.

"La nostra proposta di pagare un dividendo record riflette la nostra volontà di includere gli azionisti nelle performance di successo di Bmw"

ha spiegato il dirigente della divisione finanza di Bmw Friedrich Eichner.

Il volume delle vendite di Bmw, Mini e Rolls Royce per la prima volta nella storia della casa automobilistica tedesca ha superato quota due milioni, con le vendite di auto aumentate del 7,9% per un totale di 2.117.965 vetture, da 1.963.798 auto vendute del 2013.

GERMANY-AUTO-COMPANY-EARNINGS-BMW

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail