Pasqua 2015: spesa per uova e colombe in calo, boom di dolci fatti in casa

Secondo le stime del Codacons gli italiani manterranno inalterati gli acquisti alimentari tipici, come il classico l'agnello, ma gli acquisti di dolciumi caleranno del 2,5% sul 2014. Giro d'affari da 400 milioni di euro.

Quando manca ormai una settimana alle feste pasquali la spesa per le tradizionali colombe e uova di cioccolato è in calo ma al contempo si registra un vero e proprio boom per i dolci fatti in casa.

Potremmo dire che la crisi e la tendenza a risparmiare fanno riscoprire tradizioni e ricette ormai dimenticate. Un trend appunto diffusosi negli ultimi anni e che si conferma anche per il 2015 secondo l'indagine pubblicata oggi dal Codacons sui consumi pasquali delle famiglie:

"la spesa alimentare sostanzialmente in linea con quella dello scorso anno, complessivamente si aggirerà attorno al miliardo di euro".

Secondo le stime dell'associazione dei consumatori gli italiani manterranno inalterati gli acquisti tipici di Pasqua, come agnello e uova, ma c'è da registrare una leggera flessione per i dolciumi. Uova di cioccolato e colombe faranno segnare un riduzione dei consumi di circa il -2,5% rispetto alle festività pasquali 2014, consumi però compensati dall'aumento della produzione di dolci fatti in casa.

Il Codacons prevede che saranno vendute in Italia poco più di 31 milioni di uova di cioccolato e 26,5 milioni di confezioni di colombe, per un giro d'affari di circa 400 milioni di euro.

"Gli italiani non rinunciano alla tradizione, e anche quest'anno sulle tavole non mancheranno i prodotti tipici della festività. Nella pasqua 2015, inoltre, si consolida e cresce la tendenza a realizzare in casa i prodotti dolciari, rispolverando le ricette caratteristiche del territorio, un vero e proprio patrimonio alimentare che rende unica ogni regione d'Italia"

commenta il Presidente del Codacons Carlo Rienzi.

pasqua consumi 2015

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail