Pubblicità: raccolta ancora negativa a febbraio

Tra gennaio e febbraio raccolta pubblicitaria in TV -4,9%, quotidiani e periodici hanno confermato la diminuzione del mese scorso: -8,9% per i primi e -6,2% per i secondi. Meglio a marzo. I dati Nielsen

Raccolta pubblicitaria ancor negativa a febbraio 2015 anche se gli investimenti in pubblicità sono miglioramento rispetto al -6,6% di gennaio, per un dato dei primi due mesi dell'anno che si attesta a -5,2%, in valori assoluti -48,9 milioni di euro.

Nielsen nel fornire oggi i dati prospetta per marzo una conferma del "trend positivo di avvicinamento a quota zero". Secondo l'azienda olandese leader nell'ambito delle informazioni e delle misurazioni di marketing:

"Diversi indicatori macroeconomici ci mostrano l'Italia in uscita dal periodo di crisi a condizione che siano messe in atto le riforme annunciate dal Governo. Ci aspettiamo un'accelerata in tal senso, che possa dare fiato anche al mercato della pubblicità"

spiega Alberto Dal Sasso, advertising information services managing director di Nielsen, il cui commento è riportato da Reuters.

Tra gennaio e febbraio la raccolta pubblicitaria televisiva ha fatto segnare un calo del 4,9%, dal -4,8% stimato nel precedente gennaio, mentre quotidiani e periodici hanno confermato la diminuzione del mese scorso: -'8,9% per i primi e -6,2% per i secondi nei due mesi in esame.

In deciso miglioramento è la pubblicità via radio che dal +0,4% di gennaio sale a +5,2% nel bimestre. La raccolta pubblicitaria su internet, ma l'indagine Nielsen però non prende in considerazione motori di ricerca e social network, mostra che gli investimenti aumentano, ma la variazione rimane negativa a -5,3% rispetto a febbraio del 2014. Sul digitale in generale la pubblicità online si aggira attorno al 7%, per un totale del mercato a -2%.

In controtendenza l'outdoor e il transit che crescono rispettivamente dell'8,1% e del 14,1% mentre cinema (-6,2%) e il direct mail (-13,9%) sono ancora su valori negativi.

Schermata 04-2457128 alle 12.46.39

  • shares
  • Mail