Istat: export in crescita del 3,7% a febbraio, su anche le importazioni

Entrambi i flussi commerciali con l'estero in crescita, le esportazioni più delle importazioni.

L'Istat ha reso noti oggi i dati sui flussi commerciali con l'estero sia in entrata sia in uscita nel mese di febbraio 2015, dai quali emerge che sono entrambi in crescita, ma le esportazioni registrano una percentuale di aumento più alta, del 2,5%, mentre le importazioni registrano un +0,6%.

Nello specifico l'aumento dell'export dipende da una crescita delle vendite sostenuta soprattutto verso i mercati extra Ue, dove la crescita è del +4,5%, mentre nell'area Ue l'aumento è più contenuto, solo dello 0,8%. Risulta particolarmente in espansione l'esportazione di beni strumentali, che è del 7,6%, dei beni di consumo, che è del 3,9%, e dei prodotti energetici, che registrano un +2,7%.

L'import è in aumento soprattutto nell'area extra Ue, dove è del +1,1%, e la crescita riguarda tutti i principali raggruppamenti di beni, esclusi i prodotti intermedi, per i quali si registra un -1,8%, e i prodotti energetici, con un -1,3%.

La dinamica congiunturale dell'export registra un +1,1% per entrambe le aree di interscambio nell'ultimo trimestre. La crescita è più sostenuta al netto dei prodotti energetici, salendo fino all'1,8%, e in forte espansione sono i beni di consumo durevoli, che fanno registrare un +3,2%.

Le vendite verso l'area extra Ue a febbraio 2015 hanno registrato un +7,1% portando l'incremento tendenziale delle esportazioni a +3,7%. Nel frattempo l'incremento dell'import è stato nello stesso periodo dell'1,0% un dato che dipende dall'aumento degli acquisti nell'area Ue del 4,9% da una parte dall'altra dalla diminuzione degli acquisti dall'area extra Ue che è del 4,1%. Se però non si considerano i prodotti energetici, per i quali la diminuzione è del 27,8%, l'import registra una crescita tendenziale del 8,8%.

L'avanzo commerciale per il febbraio 2015 è di 3,5 miliardi, ossia 2,7 miliardi in più rispetto a febbrai 2014, e al netto dell'energia la bilancia è in attivo per 6,1 miliardi.

La crescita dell'export è stata sostenuta soprattutto per gli Stati Uniti, con un aumento del 48,5%, Repubblica Ceca, con un +14,3%, Polonia (+10,8%) e Turchia (+10,6%). Tra i mercati più in crescita c'è quello dei mezzi di trasporto.

Istat, dati import-export febbraio 2015

  • shares
  • Mail