Difficile governare

parlamento.jpg
Avvincente come un giallo, così é stata la lunga notte elettorale, con continui ribaltamenti di risultati.


Si materializza lo spettro di un Parlamento diviso in due

Per essere sicuri, manca il dato definitivo dei voti degli Italiani all'estero.

La Camera dei deputati è in mano al Centro-sinistra, con una maggioranza esigua, 49,805% contro il 49,739% della Casa delle Libertà.

Al Senato, invece, ottiene il maggior numero di seggi il Centro-destra, 155 a fronte dei 154 dell'Ulivo.
E adesso? Se il voto degli Italiani all'estero non ci riserverà ulteriori sorprese, il problema della governabilità del Paese si pone come urgente e di difficile soluzione e non sarà un bene, qualunque sia stata la vostra scelta politica.
L'Italia aveva bisogno di un Governo forte per incentivare una ripresa economica che stenta a decollare e questo non potrà esserlo: qualunque proposta di legge, lo sappiamo bene, deve essere approvata da entrambe le Camere e non ci vuole Nostradamus per profetizzare iter legislativi lenti e difficoltosi più che mai.
Altro dato sul quale riflettere é la spaccatura del Paese in due parti e, in particolare, quella che ieri, in varie trasmissioni elettorali, é stata battezzata la "questione settentrionale": le regioni economicamente trainanti, Lombardia e Veneto, sono saldamente in mano alla Casa delle Libertà, con una modifica parziale dei dati delle regionali: il Centro-sinistra dovrà fornire risposte concrete anche a queste realtà, fondamentali per l'economia della nazione.
Diciamo anche che, questa volta, ci costerà cara un'anomalia -unica nelle democrazie occidentali- del nostro sistema parlamentare: avere Camera e Senato assolutamente indifferenziati per quanto riguarda funzioni e interessi rappresentati; nelle altre nazioni con questo tipo di struttura, Stati Uniti, Germania e Spagna (per citare i più rappresentativi), i due rami del Parlamento sono ben definiti e diversi quanto a ruolo e rappresentanza, mentre da noi questo non accade.
Insomma, digerito questo estenuante testa a testa, proclamati i vincitori, il problema della governabilità è davvero di difficile soluzione: un male per tutti.

  • shares
  • Mail