Scadenza ICI: la tassa dalle sette leghe

Scadenzario ICITante le novità su scadenze, modelli nonché modalità contributive che con il 2007 aprono le danze della rivoluzione fiscale. Considerando l’imposta sulla casa, più confidenzialmente ICI, il legislatore ha introdotto alcune modifiche tra cui le nuove scadenze legate ai versamenti delle due rate. Ed ecco che tra un ritocco e l'altro si avvicina a grandi passi il momento della riscossione!

Scadenza dei versamenti

Il pagamento avviene in due momenti fissati rispettivamente a metà (18 giugno 2007 che però cade di sabato e slitta quindi al 18) e fine anno (17 dicembre). I versamenti coincideranno quindi al 50% dell'imposta dovuta calcolata sulla base dell'aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell'anno precedente.
E' consentito anche il versamento in unica soluzione, entro il 16 giugno 2007, dell'imposta dovuta per l'intero anno.
Le eventuali variazioni intervenute nel corso del 2007 saranno dichiarate nell'anno 2008.

Arrotondamento dei versamenti

A decorrere dall’anno 2007, il versamento deve essere effettuato con arrotondamento all’euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.
Sempre a decorrere dall’anno 2007, il versamento spontaneo dovuto alla prescritta scadenza è versato avendo riguardo al limite di Euro 12 fino a concorrenza del quale il tributo stesso non è dovuto.
Detto limite non deve, in ogni caso, intendersi come franchigia ed, inoltre, deve intendersi riferito al tributo dovuto per l’intero anno d’imposta pertanto, in caso di pagamento rateale del tributo, il limite stesso non si applica alla singola rata.

Valore imponibile dei fabbricati categoria B

A decorrere dal 2007 il numeratore 100, già utilizzato per il calcolo del valore imponibile dei fabbricati di cat. B, è determinato nella misura di 140.

Valore imponibile delle aree fabbricabili

A decorrere dall’anno 2007 è prevista la revisione, pari al 5,7%, dei valori contenuti nel “Regolamento dei valori medi di mercato delle aree edificabili” sulla base della somma degli indici ISTAT dell’ultimo triennio 2004/2006.

Fabbricati di categoria E

A decorrere dal 2007 nelle unità immobiliari censite nelle categorie catastali E1, E2, E3, E4, E5, E6 ed E9, non possono essere compresi immobili o porzioni di immobili destinati ad uso commerciale, industriale, ad ufficio privato ovvero ad usi diversi, qualora gli stessi presentino autonomia funzionale e reddituale.
Detti immobili non possono più essere accatastati nella categoria E, quindi devono essere dichiarati in catasto con apposita variazione da presentare entro la data del 3 luglio 2007 sulla base delle modalità tecniche ed operative fissate dall'Agenzia del Territorio.
Per effetto della variazione catastale, gli immobili saranno collocati in una diversa categoria e quindi saranno assoggetti all’applicazione dell’imposta ICI.

Aliquote

Dall'anno 2007 le aliquote previste dai singoli comuni sono state ritoccate rispetto al precedente anno fiscale e dovranno pertanto essere controllate su fonti istituzionali (v. aliquote comunali).

Abitazione principale

Per abitazione principale s’intende, salvo prova contraria, quella di residenza anagrafica.

Versamento dell’imposta

Il versamento dell'imposta, come negli anni scorsi, avviene tramite versamento in c/c postale utilizzando lo specifico bollettino da presentare agli sportelli comunali dell’Agenzia delle Entrate, agli uffici postali, agli sportelli di SO.R.IT. o alle banche convenzionate. A tali modalità si aggiunge la possibilità di versare l'imposta on-line tramite l'utilizzo della carta di credito.
A decorrere dal 2007 è possibile provvedere al versamento dell'imposta anche con le modalità del capo III del D.Lgs. 241/97 (mod. F24).

Compensazione

Dall'anno 2007 coloro che vantano crediti nei confronti del Fisco a seguito della compilazione della dichiarazione dei redditi, possono compensarli con l'ICI.
La novità è legata alla possibilità di versare l'ICI attraverso il mod. F24 che rappresenta, appunto, il mezzo per operare la compensazione. I contribuenti che si avvalgono del modello 730 devono prestare particolare attenzione perchè la dichiarazione sarà liquidata dal soggetto cui si sono rivolti per l'assistenza fiscale.
Al riguardo si segnala la circostanza che il termine per procedere al versamento dell'acconto ICI (18 giugno 2007) non è in linea con la scadenza (30 giugno 2007) che hanno i Caf e i professionisti abilitati per la consegna della copia del 730 e del prospetto di liquidazione indispensabile per essere certi di avere un credito effettivamente compensabile.

Dichiarazione

La dichiarazione ICI riferita alle variazioni dei cespiti immobiliari avvenute nel corso dell’anno 2006, deve essere presentata entro la data del 31 luglio 2007.

Ravvedimento

Gli omessi o tardivi versamenti riferiti all’annualità 2006 possono essere perfezionati tramite l’istituto del ravvedimento operoso entro la data del 31 luglio 2007.

  • shares
  • Mail