TASI e IMU in scadenza il 16 giugno, aliquote e modalità di pagamento

L'acconto delle tasse comunali sugli immobili è in scadenza: fattispecie aliquote e modalità di versamento. Guida ai pagamenti.

Imu  tasi prima rata acconto  2015

TASI e IMU, le tasse sugli immobili, all’incasso. Per entrambi i versamenti la scadenza è il 16 giugno. Il pagamento dell’acconto del 50% di quanto dovuto al comune di TASI e IMU va calcolato secondo le aliquote deliberate dalla amministrazioni municipali nel 2014 (solo pochi comuni hanno già pubblicato le delibere con le nuove aliquote) a meno che non ci siano state modifiche nei bilanci previsionali per il 2015.

Si può pagare anche acconto e saldo (quest'ultimo previsto per il 16 dicembre 2015) di TASI e IMU in un’unica soluzione ma solo entro il 16 giugno 2015. IMU e TASI sono incassate dai comuni per la proprietà di immobili, l’IMU è un’imposta patrimoniale, la TASI è un’imposta sui servizi indivisibili degli enti locali, come ad esempio la tutela dell’ambiente. TASI e IMU non sono dovute se l’importo annuo da pagare non supera 12 euro.

TASI, chi la deve pagare. La Tassa sui Servizi Indivisibili dei comuni è dovuta da chi possiede o detiene l’abitazione principale e relative pertinenze, fabbricati rurali strumentali e fabbricati merce. In pratica la Tasi ha sostituto l’Imu sulla prima casa, in caso di possesso di altri immobili questi andranno a far parte di un’aliquota da sommare poi all’IMU.

Il pagamento della TASI spetta sempre il proprietario dell’immobile, ma la legge prevede anche il contributo dell‘eventuale inquilino in una percentuale che può variare tra il 10 e il 20% per gli inquilini che sono in locazione per più di 6 mesi.

Fattispecie aliquote TASI. Per l’abitazione principale e relative pertinenze (solo categorie A/1, A/8 e A/9) è del 2 per mille, per l’abitazione principale e relative pertinenze (fatta eccezione per categorie A/1, A/8 e A/9) è del 2,5 per mille. Per i fabbricati rurali strumentali è dell’1 per mille. Per i Fabbricati merce è 2,5 per mille.

Modalità di pagamento TASI. La tassa può essere versata utilizzando il Modello F24 (reperibile presso sportelli bancari e postali) o il bollettino di conto corrente postale ad hoc, numero 1017381649, intestato a Pagamento TASI. Il pagamento della TASI non va effettuato se l’imposta annuale è pari o inferiore a 5 euro.

IMU, chi la deve pagare. L’Imposta Municipale Unica è dovuta da chi ha detiene immobili, aree edificabili e terreni agricoli. L’IMU ha preso il posto della la vecchia Ici, Irpef e delle relative addizionali regionali e comunali calcolate sui redditi fondiari riferiti agli immobili non locati.

Fattispecie aliquote IMU. Per l’abitazione principale e le relative pertinenze (categorie A/1, A/8 e A/9) è del 4 per mille. Per le abitazioni tenute a disposizione è del 10,6 per mille, per gli altri immobili e aree edificabili è del 10,6 per mille. Per i terreni agricoli è del 7,6 per mille.

Modalità di pagamento IMU. Anche qui l’imposta si può versare con il modello F24 o il bollettino di c/c postale 100885761. Il pagamento non va eseguito se l’imposta annuale IMU è uguale o sotto i 2 euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail