A maggio torna l'inflazione

Il carrello della spesa sale dello +0,8% su base annua. I dati Istat

Inflazione maggio 015

L'indice dei prezzi al consumo aumenta a maggio e l'inflazione fa il suo ritorno anche se timido. I prezzi al consumo sono infatti saliti il meso scorso dello 0,1% sia su base congiunturale sia rispetto allo stesso mese del 2014 secondo i dati diffusi oggi dall'Istat.

L'istituto di statistica ha rivisto comunque al ribasso le sue stime flash che parlavano di una inflazione a +0,2%. Il segno più arriva dopo quattro mesi di fila di valori negativi, con l'Italia avvolta nella spirale della deflazione.

Secondo l'Istat la ripresa dell'inflazione è data soprattutto dal ridimensionamento della flessione dei beni energetici non regolamentati - grazie ai rialzi dei prezzi dei carburanti - e dall'accelerazione dell'aumento su base annua dei prezzi dei servizi ricettivi, ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,5%).

In questo quadro i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, quelli che compongono il cosiddetto carrello della spesa, sono cresciuti a maggio 2015 dello 0,1% su base mensile mentre risultano stabili, al +0,8%, su base tendenziale

I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto sono invece aumentati dello 0,3% sia su base congiunturale che annua, ad aprile scorso il tasso annuo era stato nullo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail