Esportazioni aprile: +9% annuo e -0,8 congiunturale, surplus 3,7 miliardi (Video)

L'aumento su base annua dell'export è particolarmente sostenuto dalle vendite in USA (+36,3%) e Cina mentre una forte flessione si registra per la Russia (-29,5%)

Ad aprile le esportazioni italiane sono aumentate del 9% su base annua ma diminuite dello 0,8% rispetto al mese precedente, secondo i dati diffusi oggi dall'Istat. A pesare sulla flessione congiunturale del nostro export è soprattutto il calo delle vendite verso i mercati extra Ue non compensato dalla piccola crescita delle vendite verso i mercati Ue (+0,2%).

Su base tendenziale invece le esportazioni hanno fatto segnare come detto un +9,0%, specie a traino delle vendite verso l'area extra Ue (+12,3%). Sia i valori medi unitari (+3,7%) che i volumi (+5,1%) sono in crescita.

L'aumento su base annua dell'export è particolarmente sostenuto dalle vendite in USA (+36,3%), la Cina (+17,9%) e il Regno Unito (+14,8%), mentre una netta flessione si registra per la Russia (-29,5%). In questo quadro le vendite di autoveicoli made in Italy sono in forte crescita (+51,2%).

Le importazioni sono aumentate del 9,3%, per l'incremento degli acquisti sia dall'area Ue (+11,6%) sia da quella extra Ue (+6,3%). Su base mensile il valore delle importazioni ad aprile rimane in sostanza stabile, mentre per le esportazioni c'è da registrare una leggera flessione, dello 0,8%.

Il surplus della bilancia commerciale italiana ad aprile 2015 è pari a 3,7 miliardi, dai 3,5 miliardi di aprile dell'anno scorso. Escludendo l'energia, la bilancia commerciale risulterebbe positiva per 7 miliardi.
Nei primi quattro mesi dell'anno in corso l'attivo ha toccato quota 11,5 miliardi. In forte calo sono i beni strumentali (-3,9%), in crescita sono invece gli energetici (+9,9%).

Nel trimestre febbraio-aprile 2015, la dinamica congiunturale delle esportazioni (+2,7%) è dovuta principalmente all'area extra Ue (+4,8%) con i beni strumentali (+5,4%) e quelli di consumo durevoli (+3,2%) che registrano un'espansione rilevante. Entrambi i flussi sono positivi anche sotto l'influenza dei giorni lavorativi, 21 ad aprile di quest'ano rispetto ai 20 di aprile 2014.

In ogni caso la dinamica rimane ampiamente positiva anche con i dati corretti per i giorni di calendario che mostrano una variazione annua pari a +5,4% per l'export e a +7,3% per l'import.

Export Italia 2015

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail