Autovelox: vanno controllati e tarati

autovelox tarati e controllati

Gli autovelox vanno controllati e tarati periodicamente. I misuratori elettronici della velocità vanno sottoposti a verifica di funzionalità o a una taratura periodica anche se sono utilizzati con la contestuale presenza degli agenti in servizio.

A chiarirlo una volta per tutte è la Corte costituzionale con la sentenza numero 113 emessa ieri che in sostanza taccia di parziale illegittimità l’articolo 45 del Codice della strada. La pronuncia è arrivata dopo i ricorsi di un automobilista incappato nelle multe dell’autovelox e fermo sostenitore della taratura e delle verifiche periodiche degli strumenti di controllo della velocità.

I giudici costituzionali hanno spiegato che in realtà nessuna legge richiede espressamente l’obbligatorietà della taratura periodica degli strumenti autovelox a cui non si applica quindi la legge 273/1991 che riguarda soltanto i controlli metrologici effettuati su apparecchi di misura di tempo, distanza e massa.

Gli autovelox sono disciplinati invece dall’articolo 45 del codice stradale e anche del Dm 29 ottobre 1997 secondo cui gli apparati di polizia stradale che usano l’autovelox sono tenuti a rispettare le modalità di installazione e di impiego previste nei manuali d’uso degli stessi, i controlli periodici per la taratura sono esclusi solo se non sono esplicitamente richiesti dal costruttore nel manuale d’uso o nel relativo decreto di approvazione.

Il Codacons, dopo la sentenza della Corte Costituzionale, ha annunciato l'inizio di una battaglia per l'annullamento di migliaia di multe: "Stiamo studiando azioni legali da intraprendere negli oltre 8000 Comuni italiani, al fine di far ottenere agli automobilisti multati il rimborso delle somme spese per le infrazioni registrate da autovelox non a norma. Non solo. Ora i Comuni saranno costretti ad allegare ai verbali per multe da autovelox l'attestazione riportante la data dell'ultima taratura degli apparecchi, pena l'impugnazione delle sanzioni da parte degli automobilisti", queste le parole di Carlo Rienzi, presidente dell'associazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail