Tributi locali aumentati del 13,8% in 5 anni

Solo nei comuni le tasse locali sono aumentate del 69,1%.

aumento Tasse locali

I tributi locali sono aumentati del 13,8% negli ultimi 5 anni. Regioni e comuni nel 2014 hanno incassato tasse locali e territoriali per 106,1 miliardi, dai 93,2 miliardi di euro del 2009 secondo le tabelle di Bankitalia allegate alla relazione annuale, i cui dati sono stati elaborati dall'agenzia stampa Adnkronos.

Per le regioni l'incremento si è fermato al 2,3%, in valore assoluto si è passati da 70,5 a 72,1 miliardi. Per i comuni invece la crescita della tassazione è stata mostruosa: del 69,1%, da 16,7 miliardi il gettito è arrivato a quota 28,2 miliardi.

In dettaglio le imposte dirette sono passate dai 29,7 miliardi del 2009 a 35,5 mld del 2014, per un aumento del 19,6%. Per le regioni l’impennata è stata del 13% (da 25,8 a 29,2 miliardi) con l'addizionale Irpef (salita da 8,1 a 11 mld) a fare la parte del leone.

Peri i comuni invece la crescita delle imposte dirette è arrivata al 63,9%, passando da 3,8 a 6,3 miliardi. Anche qui a pesare di più è stata l'addizionale Irpef, che da 2,8 miliardi è arrivata a 4,4 mld. Facendo la somma di addizionali Irpef degli enti locali e territoriali il gettito complessivo è salito da 10,9 a 15,4 miliardi (+40,4%).

L'aumento delle imposte indirette locali è stato minore ma pur sempre a due cifre. Nell’ultimo lustro sono passate da 63,5 a 70,6 miliardi (+11,1%) con la metà del gettito che arriva dall'Irap, l'imposta regionale sulle attività produttive, in calo negli ultimi anni e che da 31,6 è scesa a 30,4 mld (-3,8%). Il totale delle imposte indirette incassate dalle regioni è calato così da 44,6 a 42,9 miliardi di euro(-4%).

Per i comuni l'entrata maggiore è rappresentata dalle imposte immobiliari aumentate è del 111,3% dal 2009 al 2014 ( da 8,9 mld a 19,8 mld. In totale le imposte indirette dei comuni sono aumentate del 70,9%, da 12,9 a a 22 miliardi di euro.

Le imposte indirette delle province invece hanno fatto segnare una diminuzione del 5,9% passando da 4,2 a 4 miliardi anche se le voci principali di spesa sono comunque cresciute: l'imposta sull'assicurazione RC auto è salita da 2 a 2,3 miliardi, l'imposta di trascrizione da 1,2 a 1,3 miliardi.

  • shares
  • Mail