Ferrero punta alla cioccolata Thorntons. Lanciata un'Opa da 157 mln

gettyimages-453785310.jpg

La multinazionale italiana Ferrero, nota a livello mondiale soprattutto per la produzione della crema al gianduia Nutella, è pronta ad espandersi sul mercato britannico. L'azienda di Alba (Cuneo) ha lanciato un'Opa sull'inglese Thorntons, notissima anch'essa per la produzione di cioccolata. L'obiettivo è quello di delistare la società, cioè toglierla dagli scambi della borsa di Londra.

La Ferrero, che ha già raggiunto un accordo per rilevare il 34,36% del capitale della Thorntons, ha lanciato un'offerta equivalente a 145 pence per azione, fino ad un massimo di 111,9 milioni di sterline, pari a circa 157,6 milioni di euro. Così, dopo la scomparsa nello scorso gennaio del patron Michele Ferrero, vengono messe a tacere le voci su possibili acquisizioni della società italiana da parte di grandi concorrenti nel settore (Nestelé, Mondelez International, Marte e Hershey).

L'impresa piemontese, con l'accordo pattuito con la concorrente britannica, punta ad una acquisizione, fatto molto raro nella sua storia. Tale intesa mette insieme i due più importanti produttori di cioccolata del continente, entrambi provenienti da una tradizione familiare.

Sulla solidità della Thorntons ci sono pochi dubbi, visto che ha chiuso l'ultimo bilancio 2014 con 222,4 milioni di sterline di fatturato e un utile operativo di 8,6 milioni. Il gruppo, nel suo complesso, è formato da 242 negozi e caffè nel Regno Inito e in Irlanda, oltre a 158 outlet in franchising, e conta circa 3.500 dipendenti.

L'ad. Giovanni Ferrero, presentando l'operazione odierna, ha evidenziato che la sua azienda nel 2014 ha conseguito il "suo miglior risultato di sempre" nel Regno Unito. Per questo, motivo il gruppo italiano valuta che è il momento giusto di ampliare "le sue radici in questo importante mercato". Inoltre, l'ad. ha aggiunto:

"Questa operazione riunisce due aziende altamente complementari, ma ancora più importante, unisce due aziende che condividono la stessa passione per i marchi che crescono" e, non meno importante, la tradizione familiare da cui provengono entrambe"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail