Fatturazione bollette: l'Antitrust avvia indagine su Eni, Enel, Edison e Acea

indagine bollette eni enel

L'Antitrust, l'Autorità independente garante della concorrenza e del mercato, ha avviato quattro istruttorie in merito a presunte anomalie nella fatturazione delle bollette energetiche nei confronti delle di Enel Energia, Enel Servizio Elettrico, Eni, Acea Energia e Edison Energia.

Sono già state eseguite alcune ispezioni nelle sedi delle suddette società per azioni a Roma, Milano e San Donato Milanese. L'Antitrust presieduta da Giovanni Pitruzzella intende indagare sulle modalità di fatturazione delle bollette e i mancati rimborsi.

L'Autorità garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato i quattro procedimenti dopo le numerose segnalazioni di reclamo ricevute dai clienti di Enel Energia e Servizio Elettrico, Eni, Acea Energia e Edison Energia, reclami raccolti anche dalle associazioni dei consumatori.

L'indagine ora dovrà accertare se c'è stata violazioni del Codice del Consumo per quanto riguarda i seguenti aspetti:

-la fatturazione basata su consumi presunti e non realmente "letti".
-la mancata considerazione delle autoletture (che non si capisce a cosa servano allora).
-la fatturazione a conguaglio di importi significativi, anche dopo conguagli pluriennali.
-la mancata registrazione dei pagamenti eseguiti, con la conseguenza della messa in mora dei clienti in regola, fino distacco delle forniture.
-il mancato rimborso dei crediti maturati dai consumatori nei confronti degli operatori.

I funzionari dell'Authority stanno lavorando in collaborazione con i militari del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: