Prodi: tagliare debito Grecia come per la Germania nel 1953

taglio debito grecia prodi

L’ex presidente della Commissione europea e due volte ex presidente del Consiglio italiano Romano Prodi offre una sponda alla Grecia (che ha scongiurato almeno per ora il default) lanciando un’idea che ha la sua base in un precedente storico e che qualche cancelleria europea, una in particolare, considererà alla stregua di una provocazione.

Si usi il modello Germania per il debito greco: l’Unione europea dovrebbe tagliare (l'elevatissimo e ormai insanabile) debito pubblico ellenico allo stesso modo di come venne fatto nel 1953 per la Germania per i debiti di guerra (contratti tra il 1919 e il 1945) quando il paese era a pezzi e in profonda crisi di liquidità. Germania che grazie a quella magnanimità che ora Prodi auspica per Atene ha posto le basi per il suo sviluppo futuro.

Prodi è intervenuto all'East Forum 2015, il professore ha detto di aver sempre creduto

"che la Grecia non sarebbe mai stata in grado di ripagare il debito. Nel 1953 fu un atto di saggezza tagliare il debito della Germania, che non era in grado di pagarlo, e tagliandolo abbiamo dato respiro alla Germania. Oggi ci vuole la stessa magnanimità".


Con l'accordo raggiunto in sede europea tra Grecia e creditori:

"abbiamo evitato il peggio ma non il male. Il peggio è che si rompesse tutto, il male è che abbiamo un'Europa con tensioni e incomprensioni. O l'Europa è un luogo di coesione, di forza, di interesse comune o tutto quello che abbiamo fatto in passato finisce male"

ha aggiunto Prodi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail