Italiani indebitati per andare in vacanza per 26 milioni di euro


vacanze estate 2015 con debiti

Farsi debiti pur di non rinunciare alle vacanze estive. Secondo un'indagine di Facile.it e Prestiti.it per pagarsi i viaggi durante le ferie gli italiani si sono indebitati quest'anno per circa 26 milioni di euro.

A tanto ammontano i finanziamenti erogati nel primo semestre del 2015 con l’incidenza di questo tipo di prestiti che rispetto al totale di quelli richiesti nel nostro Paese risulta in leggera contrazione, attestandosi allo 0,82% e tornando così ai livelli del 2013 (0,83%).

La cifra media richiesta nei primi sei mesi del 2015 si è comunque decisamente ridotta rispetto all'anno scorso: 4.200 euro a fronte dei 5.300 euro dell'anno scorso, per una flessione del 20%. Dall'Osservatorio sul credito al consumo di Facile.it e Prestiti.it si spiega ancora che sono invece cresciuti i tempi di restituzione previsti.

L'anno scorso chi chiedeva un finanziamento per fare un viaggio voleva restituire l’importo in 42 rate; nel 2015 in 47: ciò significa per una vacanza si dovranno pagare circa 4 anni di rate/bollettini.

Il profilo del vacanziere "a credito". Nel 2014 l’età media di chi chiedeva un prestito per andare in vacanza era di 38 anni, nel primo semestre 2015 è salita a 41 anni.

Unendo a questo dato quello dell’importo richiesto e dello stipendio di chi sottoscrive la domanda (1.600 euro in media) si può ipotizzare la riduzione dell’incidenza dei viaggi di nozze sul totale di quelli pagati con un prestito e l’aumento delle vacanze familiari in mete non molto lontane.

Sempre secondo l'indagine sono Lombardia e Campania le due regioni italiane in cui si raggiunge il maggior numero di richieste di prestiti per viaggi e vacanze, si tratta rispettivamente del 29% e del 12% delle richieste totali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail