La Banca nazionale svizzera registra perdita da 50 miliardi di franchi

banca nazionale svizzera perde 50 mld

La Banca nazionale svizzera (Bns) nei primi 6 mesi del 2015 ha fatto segnare una perdita di 50,1 miliardi di franchi. A pesare sui conti dell'istituto centrale elvetico soprattutto il "buco" di 47,2 miliardi sulle posizioni in valute estere.

Le riserve di oro fanno invece fanno registrare una perdita di valore di 3,2 miliardi di franchi. L'intervento per rafforzare il franco svizzero, dopo l'abolizione della soglia minima di 1,20 franchi per un euro, dal 15 gennaio scorso, ha provocato perdite di cambio sull'insieme delle valute di investimento.

I risultati della Bns ndel primo semestre dell'anno:

"dipendono il larga misura dall'evoluzione sui mercati dell'oro, dei cambi e dei capitali. Per questo motivo forti fluttuazioni sono la regola ed è difficilmente possibile avanzare previsioni per l'esercizio in corso"

spiega in una nota l'istituto di emissione svizzero.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail