La tassazione Irpef punto per punto con la guida delle Entrate

Guida agevolazioni Irpef Dedicato a tutti quelli che pagano le tasse il nuovo vademecum sull’Irpef è disponibile da oggi, ci fa sapere l’Agenzia delle Entrate, anche sul sito internet dell'Agenzia. Si tratta della "Guida al nuovo sistema di tassazione dell'Irpef" , un argomento che interessa tutti i contribuenti persone fisiche, titolari o non di partita Iva. In particolare, l'opuscolo analizza nel dettaglio le modifiche normative introdotte dalla legge finanziaria per il 2007. Modifiche importanti che, in parte, hanno già sortito i primi effetti nelle buste paga e nelle rate di pensione dei primi mesi di quest'anno dei lavoratori dipendenti e dei pensionati. Tutti gli altri contribuenti, invece, riscontreranno i risultati della riforma soltanto con la presentazione della dichiarazione redditi del 2008 relativa al periodo d'imposta 2007.

La guida, per rendere più agevole l'approccio alle nuove modalità di determinazione dell'Irpef si sofferma, prima di tutto, sulla rimodulazione degli scaglioni di reddito - ora cinque - ai quali corrispondono diverse aliquote d'imposta e sull'allargamento dell'area, per così dire, esente dalle tasse (la precedente no tax area), che per i lavoratori dipendenti sale a 8.000 euro, per i pensionati a 7.500 o 7.750 (se si ha un'età pari o superiore a 75 anni) e per chi possiede altri tipi di reddito a 4.800 euro.

Nella pubblicazione un elenco scrupoloso di tutte le spese detraibili che consente l'accesso a un semplice percorso per giungere alla determinazione dell'imposta netta da versare. Infatti, una vera piccola rivoluzione è stata attuata in tema di detrazioni fiscali.
La Finanziaria, accanto alle già esistenti possibilità di diminuire la base imponibile, ne ha aggiunte di nuove (tra queste, le spese sostenute per l'affitto di alloggi per gli studenti universitari fuori sede e quelle per l'iscrizione dei minori a strutture dedicate alla pratica sportiva dilettantistica).
Inoltre, molte detrazioni sono andate a prendere il posto delle vecchie deduzioni, previste per assicurare la progressività dell'imposizione, e sostituite con detrazioni Irpef per lavoro dipendente, di pensione e per altri redditi. E, ancora, la trasformazione in detrazioni delle deduzioni per familiari a carico. In questo modo, il legislatore ha inteso assicurare un maggior reddito disponibile per le famiglie numerose e con un reddito basso.

Tra gli altri argomenti, l'abolizione della clausola di salvaguardia, vale a dire della possibilità di calcolare l'imposta utilizzando disposizioni vigenti in anni precedenti, se più vantaggiose.

Tutte le norme entrate in vigore dal 1° gennaio 2007 sono illustrate con esempi pratici e apposite tabelle esplicative.

  • shares
  • Mail