Ocse: crescita si rafforza in Italia ed Eurozona, rallenta in USA e GB

Indice Sentix eurozona

Secondo l'Ocse la crescita nei 34 paesi che fanno parte dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico si sta rafforzando, Italia compresa. Il superindice dell'Ocse registra infatti a giugno un migioramento della crescita per il Belpaese, la Francia e per l'eurozona nel suo complesso.

In Gran Bretagna e Stati Uniti l'indice invece la crescita risulta in rallentamento "su livelli intorno al trend di lungo termine" che convenzionalmente si aggira su quota 100 punti. In Italia l'indice rimane a 100,9 punti, in Francia cresce da 100,7 a 100,8, in Germania resta stazionario a 100 mentre in Gran Bretagna cala a 99,8 e negli Usa a 99,4.

Parlando di area euro ad agosto il sondaggio condotto dal gruppo di ricerca Sentix, sul morale di investitori e analisti, spiega che la fiducia si è indebolita seppur di poco. Eurolandia, sottolinea il report, sta riuscendo a resistere al raffreddamento dell'economia mondiale e all'incertezza relativa alla situazione in Grecia.

"Nonostantele avversità, l'economia della zona euro appare relativamente in forma. La zona euro ha digerito le turbolenze sulla Grecia e un ulteriore collasso dello slancio economico relativamente bene" ha detto Manfred Huebner di Sentix. L'indice ad agosto si attesta a 18,4, dal 18,5 di luglio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail