Tari: si paga anche senza usufruire del servizio, basta detenere il locale

tari si paga sanse senza servizio

Per essere soggetti al pagamento della Tari, la tassa rifiuti, basta essere detentore del locale, si paga insomma anche se non si utilizza il servizio. La tassa comunale è scollegata dall'effettivo uso del servizio da parte di ciascun utente, infatti l'importo da pagare si basa su indici presuntivi.

Questo perché la ragione istitutiva della tassa è mettere "le amministrazioni locali nelle condizioni di soddisfare interessi generali della collettività e non di fornire delle prestazioni riferibili ai singoli cittadini". Così spiega ItaliaOggi che cita la sentenza della Cassazione numero 12035 del 10 giugno 2015. Secondo la Suprema Corte:

la tassa è dovuta indipendentemente dal fatto che l’utente utilizzi il servizio, al verificarsi della sola detenzione dei locali. Questo perché il presupposto impositivo del tributo si identifica con l’istituzione del servizio, non con la materiale fruizione.

Gli ermellini aggiungono che i criteri di ripartizione del costo del servizio:

non sono conferenti al concreto utilizzo da parte di ciascun utente, tanto che si basano su indici presuntivi. Sarebbe del tutto asistematico pretendere di condizionare il pagamento al rilievo di concrete condizioni di fruibilità.

Perciò la Cassazione ha considerato infondata la pronuncia del giudice d’appello che aveva escluso il pagamento della tassa poiché la contribuente aveva documentato di non aver potuto usare il servizio pubblico vista che non c'è collegamento stradale tra casa sua e il punto di raccolta dei rifiuti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail