Indebitamento delle famiglie italiane in calo nel 2014

Per la Cgia di Mestre il calo del livello di indebitamento è dovuti sia a una più una più culata gestione della spesa sia alla dalla stretta creditizia operata dalle banche.

debiti  italiani in calo cgia

Le famiglie italiane nel 2014 sono risultate meno indebitate che nell'anno precedente, per un "rosso" medio annuo pari a 19.108 euro secondo uno studio della Cgia di Mestre che spiega come il calo sia ascrivibile a una più culata gestione della spesa, di beni mobili ed immobili, e dalla stretta creditizia operata, durante la crisi, dal sistema bancario italiano.

Più in dettaglio gli artigiani, dall'inizio della crisi al 2014, hanno visto il debito medio nazionale delle famiglie consumatrici salire del 34,2%, è vero che dal picco massimo di indebitamento del 2011 (pari 506,2 miliardi di euro) le esposizioni sono poi scese costantemente, ma un aumento di quasi il 35% non è certo poco.

Nello stesso arco di tempo l'inflazione è invece aumentata del 13,6%. L'indebitamento maggiore si è registrato in Lombardia, con Milano che ha fatto segnare un debito di 27.643 euro a famiglia. Al secondo posto i residenti i Monza-Brianza, con 27.442 euro e al terzo quelli di Lodi, con 26.783 euro a famoglia.

Fanalino di coda le famiglie residenti nella provincia di Reggio Calabria, con debiti per 8.720 euro, quelle di Vibo Valentia (8.426 euro di debiti) ed Enna (8.249 euro). Le famiglie meno indebitate d'Italia sono però in Ogliastra, per un rosso di 8.232 euro.


"Premesso che le aree provinciali più gravate dai debiti sono quelle che presentano i livelli di reddito più elevati, evidente che anche in queste zone tra gli indebitati vi sono molti nuclei appartenenti alle fasce sociali più deboli. Tuttavia, le forti esposizioni bancarie di questi territori, soprattutto a fronte di significativi investimenti avvenuti negli anni scorsi nel settore immobiliare non destano particolari problemi che, invece, si riscontrano in altre aree del Paese, in particolar modo nel Mezzogiorno"

dice Per Paolo Zabeo della Cgia a commento dello studio dell'associazione artigiana mestrina.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail