Giovannini: effetto Jobs Act nullo

L'ex ministro del lavoro del governo Letta intervistato da Repubblica: "Il numero di occupati a giugno 2015 è identico a quello di luglio 2014"

Enrico Giovannini job act nullo

Dopo il clamoroso errore di sovrastima sui dati dei contratti stabili diffusi dal ministero del Lavoro nei primi 7 mesi 2015 (327mila e non 630mila; a luglio i nuovi contratti a tempo indeterminato sono solo 47) oggi si toglie qualche sassolino dalle scarpe l'ex ministro del Welfare del governo Letta Enrico Giovannini che va all'attacco del Jobs act di Renzi:

"Il numero di occupati a giugno 2015 è identico a quello di luglio 2014, il numero di disoccupati è cresciuto di 85.000 unità e il numero di inattivi è diminuito di 131.000. Questo vuol dire che l'effetto complessivo delle misure adottate per il lavoro è stato finora nullo".

Giovannini, che è stato anche presidente Istat, in un'intervista a "la Repubblica" ricorda che il numero dei giovani occupati (860.000, -80.000 sull'anno scorso) è "al minimo storico ma che:

"c'è un forte spostamento dai contratti a termine al cosiddetto contratto a tutele crescenti".

Sull'errore commesso dal Ministero del Lavoro nel comunicare i dati sui contratti in essere da gennaio a luglio, Giovannini non crede all'errore materiale:

"non possiamo credere a quello che ha detto il ministro, ovvero che si sia trattato di un errore materiale. Evidentemente qualcuno ha sbagliato dei calcoli e quei dati sono usciti senza una verifica di qualità. Gli errori ci possono stare ed è per questo che tutti gli enti si dotano di procedure di controllo come previsto dalle linee guida sulla qualità statistica che furono stabilite quando ero presidente dell'Istat".

Linee guida le quali consentono:

"che nel caso si commetta un errore si fornisca tempestivamente la rettifica spiegando le ragioni che hanno portato all'errore"

aggiunge Giovannini che sottolinea come sul sito del del Ministero non ci sia nessun riferimento all'errore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: