Catania: i sindaci della provincia in piazza contro i tagli

Erano 58 i sindaci della provincia di Catania che ieri hanno sfilato in corteo per le vie del centro del capoluogo etneo contro i tagli di governo e regione. E contro la reintroduzione di quella che una volta si chiamava ICI e che oggi si chiama IMU, l’imposta sugli immobili di proprietà che riserva ai Comuni lo scomodo ruolo di esattori delle tasse.

Secondo l’osservatorio della UIL l’80% delle amministrazioni municipali italiane ha aumentato le aliquote base per la prima e la seconda casa. Il comune di Catania, che ha 240 milioni di debiti, ha deciso di applicare l’aliquota massima del 6 per mille sull’abitazione principale.

I primi cittadini ieri in corteo hanno chiesto innanzitutto Fondi per i contratti di precariato, una deroga per l'applicazione del patto di stabilità e la nascita di una nuova piattaforma di discussione, con l'istituzione dei consigli delle autonomie locali.

A capo della manifestazione di piazza il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli:

Se non verranno ascoltate non le nostre ragioni, ma le ragioni delle comunità, si è pronti a dimettersi in massa, ma questa non è una minaccia tanto per farla, questo è un modo per far capire che non si può governare così. Nessuno sia nell'amministrazione regionale che in quella nazionale sembra rendersi conto della ricaduta che può avere la carenza di liquidità nei territori. Siamo rendendo pubblici i bisogni delle nostre comunità e i motivi che stanno alla base delle sofferenze che vivono i cittadini.

Cominciare a tagliare un po’ in casa propria, ad esempio sulle auto blu con le quali la stragrande maggioranza dei sindaci è arrivata a Catania non è possibile? Di un uso allegro delle vetture di servizio proprio non vuole sentir parlare il sindaco di San Gregorio di Catania Remo Palermo:

Non ho l'auto blu fin dal giorno del mio insediamento, fin dal primo giorno mi reco o con la mia auto oppure chiedendo alla polizia municipale, lì dove è strettamente indispensabile di supportarmi.

Un Comitato di sindaci della provincia sarà ricevuto oggi dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e domani dal neo governatore della Sicilia Rosario Crocetta.

  • shares
  • Mail